Sì del Consiglio Ue all’origine in etichetta per tutte le carni

Il Consiglio agricoltura dell’Ue ha dato oggi il suo via libera in prima lettura alle nuove norme sull’etichettatura dei prodotti alimentari. Il provvedimento, che ora passa all’esame del Parlamento europeo, prevede tra l’altro l’estensione dell’obbligo di indicazione della provenienza a tutte le carni messe in commercio, obbligo ora in vigore solo per le carni bovine. ”I cittadini europei potranno finalmente conoscere la provenienza di tutte le carni che consumano”, ha commentato il presidente della commissione agricoltura del Parlamento Europeo Paolo De Castro dopo l’ok all’etichettatura per le carni delle specie suina, ovina, caprina, e avicola”. Per De Castro si tratta di ”un primo e importante passo a salvaguardia della trasparenza e sicurezza alimentare e che, dopo le recenti vicende del caso diossina, assume un significato ancora piu’ importante per il nostro Paese”
E proprio oggi la legge italiana sull’etichettatura d’origine è arrivata ufficialmente sul tavolo della Commissione europea. A riferirlo il ministro per le Politiche agricole Giancarlo Galan, a Bruxelles per partecipare al Consiglio dei ministri Ue, che si è detto convinto che sia ormai ”solo questione di tempo” e che la legge italiana potra’ essere accettata in Europa, dopo le perplessita’ avanzate al momento della sua approvazione. ”Presenteremo all’Ue la richiesta di etichettatura per ciascuna filiera e ci batteremo perche’ sia approvata”, ha detto Galan aggiungendo che ”al massimo potranno essere ritardate le procedure” per qualche prodotto.

Un Commento in “Sì del Consiglio Ue all’origine in etichetta per tutte le carni”

Trackbacks

  1. Etichette mute, complimenti per la trasmissione. All'Europa naturalmente - Italia in Prima Pagina

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.