Siccità: Anbi chiede il rilancio del piano irriguo


Le temperature elevate e l’assenza di precipitazioni fanno tremare le campagne e l’ambiente ed “evidenziano la necessità di rilanciare il Piano Irriguo Nazionale, oggi finanziato con poco più di 53 milioni di euro, vale a dire poco più della metà dei 100 milioni stanziati inizialmente ed oggetto di ripetuti tagli”. Lo sottolinea il presidente dell’Anbi (Associazione nazionale bonifiche e irrigazioni), Massimo Gargano, tracciando un quadro di forte difficoltà in molte regioni, in particolare Veneto, Piemonte e Emilia Romagna, dove si segnalano incendi, rischi elevatissimi di siccità e insufficienza delle risorse idriche. Dal servizio irriguo, ricorda l’Anbi, dipende l’87% del made in Italy agroalimentare. “L’attuale situazione climatica – spiega l’associazione – dimostra di penalizzare non solo i terreni privi d’irrigazione, ma anche quelli marginali, essendo molti impianti irrigui di potenzialità inadeguata all’attuale incremento di richiesta d’acqua”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.