Siccita’: crolla del 65% la produzione nazionale di miele

Produzione nazionale di miele in picchiata. Quest’anno sara’ del 65% in meno rispetto all’annata 2011. Principali imputati: il clima torrido e la siccita’. Lo rende noto l’Asga, l’associazione degli apicoltori delle provincie di Siena, Arezzo e Grosseto in vista della settimana del miele che si terra’ a Montalcino dal 7 al 9 settembre prossimo. “Dalla Val d’Aosta alla Sicilia, il raccolto di miele risulta quest’anno drasticamente ridotto – sottolinea l’associazione – e se gia’ la primavera non era andata bene, a causa delle piogge, anche i mieli estivi, sui quali gli apicoltori avevano puntato tutte le loro speranze, registrano un bilancio decisamente negativo a causa delle altissime temperature”. Secondo i produttori non dovrebbe pero’ esserci un aumento dei prezzi “impensabile in questo momento di crisi” pero’ potrebbe esserci un aumento dell’import di miele cinese “prodotto – sostengono all’Asga – attraverso processi industriali e di scarsissima qualita’, ma dal costo nettamente inferiore”. Da qui l’appello dei produttori a comprare miele italiano. “Quest’anno i consumatori avranno forse una minore scelta a disposizione – precisa Hubert Ciacci, presidente della ‘Settimana del Miele’ perche’ alcune varieta’ sono state prodotte in quantita’ ridotte, ma non dimentichiamo che l’Italia e’ il Paese che vanta il maggior numero di mieli uniflorali al mondo, grazie ad un ricco patrimonio di biodiversita’”.(AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.