Sicilia del vino all’insegna della green economy

Il 67% delle aziende vitivinicole associate ad Assovini ha adottato misure per il risparmio energetico, e oltre una su 5 ha gia’ impianti per la produzione di energia alternativa pulita. E’ quanto emerge da una indagine effettuata recentemente sulle 65 cantine socie di Assovini, presentata dal presidente Diego Planeta in occasione della 7/ma edizione di ‘Sicilia en primeur’. Secondo il monitoraggio, il 30% delle aziende vitivinicole ha una certificazione biologica o biodinamica, mentre il 23% ha ristrutturato la propria cantina secondo criteri di bioarchitettura. Sulle biomasse il 47% sta inoltre realizzando sistemi per la riduzione dell’impatto ambientale dei residui di produzione (tralci, raspi, vinacce, fecce, ecc.), mentre il 33% ha gia’ certificazioni ambientali e il 53% ha una certificazione di qualita’. Il restauro di beni storici e artistici locali (53%) e la salvaguardia dell’ambiente e della biodiversita’ sono le due linee di azione delle cantine associate che spaziano dai brand di storica affermazione internazionale (Tasca D’Almerita, Donnafugata, Rallo, Tenute Rapitala’, Feudo Principi di Butera, Planeta) alle societa’ cooperative e alla viticoltura estrema nelle isole, come Firriato che sta riportando, con 5 ettari vista mare, la viticoltura a Favignana nelle Egadi, fino ai vigneti sull’Etna portati alla riscossa da Giuseppe Benanti. Eco-sostenibilita’ della viticoltura insulare che e’ poi testimoniata dall’utilizzo, nel 79% dei casi, di concimi a basso impatto ambientale. Pioniera delle scelte eco-friendly e’ l’azienda del presidente di Assovini che porta avanti il progetto ‘Planeta Terra’ e che il 25 aprile inaugurera’ il percorso didattico ‘Sentiero natura La Segreta’, con censimento delle piante dal vigneto al bosco di Sambuca.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.