Sicurezza alimentare: scatole pesce con parassita, sequestro Nas

NASI carabinieri del Nas di Salerno hanno accertato la presenza di parassiti (presumibilmente anisakis) in alcune confezioni di sgombro al naturale, aperte a campione, in due aziende distributrici. I militari hanno sequestrato oltre 6.000 barattoli (2 tonnellate) di prodotto – confezionato in Marocco e importato da una ditta genovese – procedendo al campionamento per le successive analisi di laboratorio finalizzate alla tipizzazione del parassita nonche’ alla ricerca di istamina. L’attivazione del Nas di Genova ha consentito ai militari liguri di procedere, presso la ditta importatrice, al sequestro con relativo campionamento di oltre 74.000 vasetti (30 tonnellate circa) di sgombro al naturale provenienti dallo stesso stabilimento.
Dalle verifiche effettuate, i militari del Nucleo hanno accertato che oltre 165.000 confezioni di sgombro sono state distribuite sul territorio nazionale dove sarebbero state vendute – presumibilmente – al dettaglio al costo di circa 4 euro cadauno. A seguito dell’intervento del Nas, la ditta ha avviato le previste procedure di ritiro dal mercato del prodotto gia’ commercializzato. Particolare e’ l’impegno dei Nas nei controlli dei prodotti ittici al fine di scongiurare la vendita e la somministrazione di prodotti contaminati da “anisakis” (parassita molto pericoloso per l’organismo) e di pesce trattato in modo non igienico, il cui consumo potrebbe ingenerare una reazione di tipo allergico alla presenza di “istamina”. (AGI)

Un Commento in “Sicurezza alimentare: scatole pesce con parassita, sequestro Nas”

  • Massimiliano Alessandri scritto il 22 ottobre 2013 pmmartedìTuesdayEurope/Rome 21:34

    A cosa serve leggere una notizia del genere senza poter nemmeno sapere la marca di quella porcheria, almeno per poterla riportare al supermercato se per caso se n’è incautamente acquistata una confezione?
    Ma sapete perché non è stato consentito a nessun sito, giornale o televisione di pubblicarla? Perché in Italia ci sono leggi assurde che consentono anche a chi ha compiuto un reato orrendo e odioso come questo di poter citare per diffamazione chiunque si azzardi a fare il suo nome.  Ora vorrei che tutti capissero perché è così importante che i cittadini prendano in mano il potere di scrivere le leggi, per poter veramente tutelare la loro salute, invece di lasciar fare ad una classe politica incompetente e collusa che finirà per ammazzarci tutti quanti.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.