Sicurezza idraulica, meeting nazionale alle Mondine ferita dal terremoto

Mondine ferita (Large)“Emilia-Romagna e Lombardia oggi individuano una nuova strada per ripartire. In zone che hanno contato ben 100 milioni di euro di danni solo a impianti di bonifica, questo meeting dimostra che c’è un’Italia capace di risollevare la testa” parole di Massimo Gargano sulla giornata aperta e sull’incontro previsto all’impianto idrovoro Mondine di Moglia (Mantova) venerdì 21 giugno 2013, in occasione della quarta inaugurazione del progetto “Percorrere il paesaggio della Bonifica”; anche giorno di Festa del Solstizio d’Estate, con eventi gratuiti per la popolazione.
“Rilevo con piacere che è una giornata pensata la gente, i nostri consorziati. Si tiene all’impianto idrovoro di Mondine di Moglia, tra i più grandi d’Europa, – spiega Gargano – perché con la sua ferita resta il simbolo di un sistema che oggi attende risposte certe nei pagamenti per la ricostruzione”.
“Un’opera di bonifica talmente danneggiata – aggiunge Marino Zani, presidente del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale – al punto di precludere la sicurezza idraulica di una fascia di 50.000 ettari, che va dall’Enza al Secchia a Nord della via Emilia comprendendo i centri abitati di Correggio, Poviglio e Carpi”.
“Eppure da quella situazione drammatica sono scaturite soluzione efficaci: come l’impianto per l’irrigazione provvisorio, le opere provvisionali per scongiurarne il crollo, il progetto del nuovo impianto e un Piano di Gestione delle Piene a cavallo di due regioni, ma anche il progetto ‘Percorrere il paesaggio della bonifica’ di cui venerdì si presenta il percorso mantovano”. Si tratta di un innovativo progetto naturalistico, culturale, multimediale, sociale per un turismo consapevole nelle terre di bonifica vinto dal Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale nell’ambito del bando “I beni invisibili” indetto dalla Fondazione Telecom Italia.
“Invito la cittadinanza di ogni provincia ad essere presente – afferma Rossella Capisani, assessore all’ambiente del Comune di Moglia –. Ospitiamo delle tappe del grande progetto ‘Percorrere il Paesaggio della Bonifica’, un segno di rinascita di un territorio, che colpito dal sisma non ha ceduto ma sta lottando per ricostruire”.
Il programma della giornata di venerdì 21 giungo alle ore 10 prevede il meeting “Ripartire dal terremoto: necessità e impegno nell’emergenza, buone pratiche per il futuro”. Introducono Marino Zani, presidente del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale, Simona Maretti, sindaco del Comune di Moglia, Massimo Gargano, presidente dell’Anbi, quindi gli interventi di Giuseppe Bortone, assessore alla sicurezza territoriale, difesa del suolo, della costa e Protezione Civile della Regione Emilia-Romagna, Luigi Fortunato, direttore dell’Agenzia interregionale per il Fiume Po, Dario Fossati, dirigente al territorio, urbanistica e difesa del suolo della Regione Lombardia, Maurizio Mainetti, direttore dell’Agenzia regionale Protezione Civile, Silvano Meroi, direttore Ufficio Rischi idrogeologici e antropici della Protezione Civile, Francesco Puma, segretario generale dell’Autorità di Bacino del Fiume Po. Previsti interventi della Provincia di Mantova, della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggisti per le Province di Brescia, Cremona e Mantova. Seguirà, alle ore 12, la visita alla mostra “Il tavolo della Bonifica” all’interno dell’impianto idrovoro e un aperitivo con prodotti tipici del territorio, alle ore 14,30 animazioni nel parco: giochi cooperativi, costruzioni giocattoli con materiali riciclati, pittura con colori naturali. Alle ore 19,30 degustazione dei prodotti tipici del territorio. Alle ore 21,00 il parco si animerà di suoni con l’esibizione del Complesso bandistico di Moglia. Sarà attivo un servizio navetta per raggiungere Mondine attivo dalle 9,00 alle 21,00 con partenza da Moglia, Piazza Libertà e da Bondanello, Largo Onorevole Vincenzi.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.