Siglato accordo Anbi-Anci: commenti

A Roma il caso di collaborazione reggiana e modenese tra i Consorzi di Bonifica e i Comuni diviene modello nazionale. L’appello venne lanciato lo scorso gennaio, presso l’Aula Magna dell’Università di Modena e Reggio Emilia dal presidente Marino Zani: a fronte di tagli e crisi, collaborazione ancora più stretta tra enti. E mercoledì nel corso dell’assemblea Anbi (Associazione Nazionale Bonifiche Irrigazioni e miglioramenti fondiari) del 14 luglio, infatti, è stato siglato il protocollo d’intesa a servizio della sicurezza idrogeologica. A sottoscriverlo, a nome dei rispettivi enti, Massimo Gargano, presidente Anbi (Associazione Nazionale Bonifiche Irrigazioni) e Gianni Alemanno, presidente del Consiglio Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e sindaco di Roma.
“Firmiamo oggi un documento indispensabile per un’alleanza tra Comuni e Consorzi di Bonifica – ha detto Alemanno – , per valorizzare sia il territorio urbano che extraurbano”. I vantaggi dei protocolli Bonifiche – Comuni? “Tutto questo costa meno – ha detto il presidente Anci -. Sulla difesa del territorio possiamo solo schierare il sistema consortile e il lavoro costante degli agricoltori. Non solo, la strada dell’intervenire dopo le emergenze deve essere rovesciata”.
“Con i Comuni italiani si apre ora una pagina nuova per la manutenzione del territorio” gli ha fatto eco Massimo Gargano, Presidente Anbi.
“Le analisi e gli indicatori economici – spiega Marino Zani, presidente del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale – disegnano uno scenario dove, nei lavori pubblici, occorre fare meglio e con meno risorse rispetto al passato. La sicurezza idraulica del territorio è obiettivo primario per il benessere della nostra società, sia in pianura che in montagna”.
“Lo scorso gennaio – ricorda Zani – lanciammo proprio nell’Aula Magna dell’Università di Modena e Reggio, su scala nazionale, un modello operativo di sinergia tra gli enti. Mettiamo, infatti, a sistema quanto oggi già da diversi anni svolgiamo tra Parma, Reggio, Modena e Mantova: di lavorare in convenzione con i Consorzi di Bonifica ai fini, proprio, della sicurezza territoriale”.
“Le numerose collaborazioni che abbiamo già attivato con gli altri enti territoriali – rileva Vito Fiordaligi, direttore – danno la possibilità, concreta, di avvalersi del nostro personale tecnico di lavorare in sinergia con il personale degli altri enti per mettere insieme le professionalità, arricchendole, e le risorse economiche che permettono quasi sempre di raggiungere gli obiettivi prefissati, migliorando così migliorare la sicurezza del territorio e l’ambiente in genere. Tutto questo consente anche di definire in maniera congiunta una scala di priorità degli interventi ed evitare onerose sovrapposizioni”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.