Sisma Emilia: De Castro, interrogazione su uso Fondo di Solidarietà dell’Ue


«Abbiamo presentato oggi un’interrogazione per sapere se parte delle risorse attivabili con il Fondo di Solidarietà dell’Unione Europea per le calamità naturali possa essere utilizzata per il risarcimento dei danni alle scorte dei prodotti alimentari, oltre che per il risarcimento dei danni infrastrutturali causati dal terremoto delle scorse settimane». Così Paolo De Castro, Presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo rurale del Parlamento Europeo ha illustrato la richiesta, avanzata oggi alla Commissione, che ha visto la prima firma dei due capi delegazione italiani del gruppo S&D e dei Popolari (David Sassoli e Mario Mauro) e di oltre 60 europarlamentari italiani rappresentativi di tutti i gruppi politici presenti in Commagri.
«Quello agroalimentare – ha proseguito il presidente Commagri – è il comparto nel quale si sono registrati i maggiori danni derivanti dagli eventi sismici. Emilia-Romagna e Lombardia sono le regioni più colpite, regioni che concentrano quasi il 50% dell’intero fatturato del settore, per un valore complessivo che sfiora i 60 miliardi di euro sui 127 dell’intero comparto nazionale. Come evidenziato nell’interrogazione, i danni non sono riconducibili solo alle infrastrutture ma anche alle produzioni. Ad essere colpiti soprattutto i prodotti a lunga stagionatura e invecchiamento, in primis Parmigiano Reggiano e Grana Padano. Si stima un danno alle scorte e ai prodotti tra 150 e 200 milioni di euro. L’Italia – ha concluso De Castro – sta ultimando la predisposizione del dossier per presentare, entro i tempi stabiliti, la domanda d’intervento alla Commissione del Fondo di Solidarietà. Con l’interrogazione di oggi sosterremo con impegno e determinazione tale richiesta».

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.