Sisma: Rabboni (E-R), chiesto a Ue anticipo Pac


“E’ stata inoltrata all’Unione europea la richiesta di anticipare a luglio 2012 l’acconto del 50% dei pagamenti Pac spettanti alle aziende agricole dei territori colpiti” dal terremoto in Emilia-Romagna. Lo scrive l’assessore all’Agricoltura, Tiberio Rabboni, nell’editoriale del nuovo numero di Agricoltura, mensile di settore della Regione (www.ermesagricoltura.it/Informazioni/Agricoltura). Tra gli interventi post sisma, l’assessore ricorda il fondo nazionale per la ricostruzione in tutti i settori (2,5 miliardi nel triennio) e i circa 100 milioni dalle Regioni e dal ministro dell’Agricoltura stornando una quota dei Programmi rurali 2013. E’ stato poi “costituito – prosegue – un fondo straordinario di rotazione, gestito dalla Cassa Depositi e Prestiti, per anticipare, ad un tasso di interesse fortemente abbattuto, il finanziamento necessario alla ricostruzione, in attesa della formale erogazione dell’indennizzo pubblico per i danni provocati dal terremoto. Attraverso la società Sgfa-Ismea – spiega – si attiveranno, sempre a costi abbattuti, garanzie e controgaranzie per accedere alle anticipazioni” del fondo. Per il Parmigiano Reggiano danneggiato, ricorda ancora, il Consorzio ha deciso vendite a prezzo concordato e una parte del ricavato, un euro al chilogrammo, indennizzerà i produttori. “Infine, si è deciso che il ripristino delle strutture di bonifica rese inagibili dal terremoto rientrerà tra gli interventi di ‘somma urgenza’ al pari di altre strutture collettive e pubbliche di primaria importanza territoriale”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.