Sisma: Rabboni (E-R) ripercorre finanziamenti agricoli


L’assessore regionale all’Agricoltura Tiberio Rabboni, ha ripercorso i fondi per la ricostruzione post sisma rispondendo a una interrogazione di Silvia Noé (Udc), che ha posto esigenze specifiche delle aziende agricole, che non sono delocalizzabili. Oltre ai 2,5 miliardi statali in un triennio (500 milioni nel 2012, un miliardo nel 2013 e uno nel 2014), Rabboni ha ricordato i 135 milioni che la Conferenza delle Regioni ha destinato al Piano rurale dell’Emilia-Romagna per il risarcimento dei danni agricoli e agroalimentari (non edili). Per la ricostruzione, il protocollo del 14 giugno scorso tra Regione, banche, consorzi fidi, Unioncamere Emilia-Romagna e associazioni imprenditoriali prevede finanziamenti a medio-lungo termine a tassi contenuti; poi, un primo plafond della Cassa depositi e prestiti e della Banca europea per gli investimenti, da concordare con le banche, prevede finanziamenti vari (immobili, messa in sicurezza, scorte, acquisizione attrezzatura) variabili dai 5 ai 15 anni; per abbattere le commissioni a carico delle aziende e coop agricole nell’accesso ai fondi di garanzia, il decreto per la ricostruzione stanzia 5 milioni tramite Ismea-Sfga (la gestione fondi dell’Istituto servizi mercato agricolo alimentare). Disponibilità è stata poi espressa dall’assessore per la richiesta di una flessiblità delle norme in ambito urbanistico, per eventuali modifiche normative o deroghe per la ricostruzione di tipologie costruttive funzionali alle nuove esigenze delle imprese, parlando di processi partecipati e condivisi. La consigliera Noé ha giudicato questa disponibilità “un termine apprezzabile ma generico. Dovremmo poter contare – ha detto – su alcune deroghe e procedure semplificate”. Resta da chiarire poi, ha aggiunto, “a carico di chi sia lo smaltimento dei materiali di crolli e demolizioni”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.