Smog: eurodeputati votano nuove regole, in Ue 330 mld danni

UE ParlamentoL’Europa ogni anno conta fra i 330 e i 940 miliardi di euro in termini di costi per la salute provocati dall’inquinamento dell’aria. Queste alcune stime che accompagnano la proposta della nuova direttiva, al vaglio della prossima plenaria dell’Europarlamento. Le regole sono quelle sui tetti nazionali delle emissioni (NEC), in particolare per anidride solforosa (SO2), ossidi di azoto (NOX), composti organici volatili non metanici, micropolveri sottili (Pm 2.5), insieme ad ammoniaca e metano.
La bozza degli eurodeputati include target vincolanti sia per il 2025 che per il 2030, ma in vista del voto i parlamentari europei sono ancora molto divisi e la pioggia di emendamenti minaccia soprattutto di rimuovere i limiti per l’ammoniaca e per il metano, legati al settore dell’agricoltura. Da qui lo scontro fra associazioni di agricoltori e ambientalisti. “Il settore agricolo europeo è pronto ad offrire il suo contributo, ma alcuni degli obiettivi sui limiti nazionali delle emissioni sono inaccettabili” afferma il segretario del Copa-Cogeca, Pekka Pesonen. “Esentare il settore agricolo dai target dell’inquinamento dell’aria è scandaloso e una grave negligenza” attacca Louise Duprez di EEB, che riunisce 140 organizzazioni ambientaliste in Europa. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.