Sprechi alimentari: Segrè, creare banca dati internazionale

Lo spreco alimentare “caratterizza tutta la filiera, che è molto lunga, e arriva, secondo dati Fao, a quota 1,3 miliardi di tonnellate nel mondo. Cifra composta dalle perdite alimentari (quando cibo non arriva da campi a consumo per assenza infrastrutture) che prevalgono nei Paesi in via di sviluppo e da sprechi dei consumatori finali nei Paesi più ricchi”. E’ questo il quadro del food waste fornito dal presidente di Last Minute Market Andrea Segré al webinar ‘Spreco alimentare: come ridurlo dal campo alla tavola’ promosso a Milano dal Barilla Center for Food and Nutrition (Bcfn). Secondo dati Ue, ha precisato ancora Segré, “il 43% del cibo conservato nei nostri cibi viene sprecato, e questo è un vero scandalo in tempi di crisi economica. Dobbiamo intervenire – ha poi auspicato – con diversi mezzi. Ancora oggi non abbiamo su un tema planetario una posizione comune. Per questo occorre creare una banca dati internazionale”. Dello spreco, ha proposto, “occorre misurare l’impatto da un punto di vista ambientale, sociale, ma anche nutrizionale. Basti pensare che delle circa 4600 calorie pro-capite lungo la filiera se ne perdono molte e si consumano solo 2000 calorie. Se evitassimo lo spreco, si potrebbe nutrire un’altra persona. Serve dunque più istruzione e informazione, per creare un sistema dove tutti vincono”. In generale il contenimento degli sprechi è legato a delle priorità: per prima cosa occorre prevenire, poi donare le eccedenze alle persone che ne hanno bisogno, poi ancora agli animali, per poi pianificare l’utilizzo degli sprechi alimentari come bioenergie. “Grossa confusione – ha detto infine Segré – viene generata dalle etichette sul cibo. E’ importante diffondere la consapevolezza sulla data di scadenza che in Italia indica “preferibilmente entro”. Ciò significa che quel cibo è utilizzabile anche nei giorni successivi. Inoltre le etichette in Italia sono diverse da quelle in uso nel Regno Unito, occorre armonizzare tutto”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.