Spreco: con il cibo buttato l’Italia sfamerebbe 44 milioni di persone

I paesi ricchi continuano a buttare in discarica quantità crescenti di cibo che potrebbero invece sfamare invece milioni di persone. Un’offesa per tutta l’altra parte del mondo che muore di fame. Dal 1974 lo spreco mondiale di cibo e’ cresciuto del 50%. In Italia ogni anno si buttano via alimenti che potrebbero nutrire 44 milioni di persone. E’ uno dei dati contenuti nel ‘Libro nero dello spreco alimentare in Italia’ che sara’ presentato a Bologna il 30 ottobre. Ma e’ anche anche uno dei numeri che sollecitera’ la firma di una dichiarazione congiunta contro lo spreco alimentare per arrivare a dimezzarlo nel mondo entro il 2025. Sara’ sottoscritta da parlamentari europei, accademici e rappresentanti di organizzazioni della societa’ civile il 28 ottobre a Bruxelles in quella che sara’ la prima iniziativa dalla prima Giornata europea contro lo spreco. L’iniziativa si aprira’ con una conferenza, nella sede del Parlamento europeo, su ‘Trasformare lo spreco alimentare in risorsa’. La organizza Last Minute Market (spin-off della Facolta’ di Agraria dell’Universita’ di Bologna per il recupero di cibo invenduto), con organizzazioni europee attive nella lotta agli sprechi. Sara’ presente, tra gli altri, il presidente della Commissione agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento Ue, Paolo De Castro. In quell’occasione sara’ sottoscritta la dichiarazione congiunta, che poi sara’ proposta (come ordine del giorno) all’approvazione del Parlamento affiche’ venga inserita come priorita’ nell’agenda delle iniziative comunitarie. In conclusione, sempre nella sede del Parlamento, e’ previsto un ‘pranzo antispreco’ cucinato con cibo di recupero. Un pranzo simile, per 500 persone, sara’ poi offerto due giorni dopo, il 30 ottobre, nella sede del Comune di Bologna, citta’ dove tutta l’iniziativa e’ nata. In quella giornata sara’ presentato il Libro Nero, il primo rapporto sulla catena agroalimentare e i suoi sprechi, a cura di Luca Falasconi e del preside di Agraria, Andrea Segre’. Poi sara’ assegnato il premio Non Sprecare (a un’associazione, un’istituzione, un’azienda e un personaggio) che si sono distinti per iniziative tangibili anti-spreco. Gran finale in serata, a Rimini, con lo spettacolo ‘Spr+Eco’, firmato a quattro mani dallo stesso Segre’ e dal conduttore di Caterpillar Massimo Cirri.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.