Spreco: quello che si butta in Europa nutrirebbe 200 milioni di persone

bimbi africaIl problema del cibo perso lungo la filiera di produzione o che finisce nell’immondizia è un problema europeo e globale. Ecco alcune cifre del fenomeno: – ITALIA – Secondo lo studio del Barilla Center for food & nutrition (Bcfn), ogni italiano getta via in media 149 kg di cibo ogni anno, contro i 44 kg dei greci, ma ben al di sotto dei 579 kg degli olandesi . La stima di Ipsos è che quasi un italiano su cinque (19%) butta via del cibo ogni settimana e l’8% lo fa addirittura ogni giorno. – GERMANIA E USA: Secondo uno studio dell’Università di Stoccarda, i tedeschi gettano nel cestino 11 milioni di tonnellate di cibo, che tradotti in termini di spesa alimentare, significa che ciascuno getta 235 euro l’anno nella spazzatura. In Usa la stima è di uno spreco del 40% del cibo acquistato, cioé fra i 1.350 e i 2.275 dollari per una famiglia di quattro persone. Secondo la Fao, in media ogni consumatore in Nord America ed Europa spreca fra i 95 e i 115 kg l’anno di cibo, mentre gli abitanti dell’Africa sub-sahariana si fermano a 6-11 kg l’anno. – PRODUZIONE GLOBALE: Secondo la Fao la produzione pro capite destinata al consumo umano è di 900 kg l’anno nei Paesi ricchi, circa il doppio dei 460 kg delle regioni più povere. Il cibo perso o buttato via in Europa potrebbe nutrire 200 milioni di persone, quello sprecato in America Latina circa 300 milioni, come quello in Africa. Circa un terzo del cibo prodotto per il consumo umano ogni anno, cioé 1,3 miliardi di tonnellate, viene sprecato o perso lungo la filiera. Le perdite alimentari nei Paesi industrializzati ammontano a quasi 680 miliardi di dollari, contro i 310 miliardi di dollari nei Paesi in via di sviluppo, che sprecano più o meno la stessa quantità di cibo, rispettivamenté 670 e 630 milioni di tonnellate. Ogni anno, i consumatori nei Paesi ricchi sprecano tanto cibo (222 milioni di tonnellate) equivalente all’intera produzione dell’Africa sub-sahariana (230 milioni) – COSA FINISCE IN IMMONDIZIA: Soprattutto frutta e verdure, più radici e tuberi (40-50%) secondo le stime Fao. Un altro 30% è costituito da cereali e un altro 30% da pesce, mentre il 20% è composto da semi oleosi, carni e prodotti lattiero-caseari. (ANSA)

Tags: ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.