Stabile la produzione dell’industria molitoria


Nel 2009 la produzione dell’Industria molitoria risulta sostanzialmente invariata rispetto al 2008, registrando un incremento dello 0,1%, un risultato migliore sia rispetto all’intero settore alimentare sia, in particolare in confronto al -17,5% registrato dal totale dell’Industria nazionale in senso stretto. E’ quanto emerge dalla relazione del presidente di Italmoma, Associazione nazionale di categoria aderente a Federalimentare e a Confindustria, che rappresenta in Italia la trasformazione primaria nelle filiere del frumento tenero e del frumento duro, Umberto Sacco nel corso dell’Assemblea annuale. All’interno del settore si sono registrati andamenti opposti per i due comparti che lo costituiscono. Il comparto molitorio a frumento tenero ha segnato una riduzione dell’1,5%, mentre quello a frumento duro un incremento dell’1,8%. Sulla base degli indicatori relativi alla produzione e ai prezzi degli sfarinati e delle crusche, il fatturato dei prodotti dell’industria molitoria nel 2009 è stimato in 2,560 miliardi di Euro, con una flessione del 29,6% rispetto al 2008 (3,637 miliardi di Euro). La diminuzione in termini di fatturato risulta, quindi, determinata dalla riduzione dei prezzi medi alla produzione, in conseguenza della riduzione dei prezzi della materia prima, e cio’ evidenzia un peggioramento dei margini. Per quanto riguarda i rapporti di filiera l’andamento negativo del mercato nazionale del frumento tenero e del frumento duro – ma anche dei prodotti della prima trasformazione farine e semole – constatato nel corso dell’attuale campagna di commercializzazione pone nuovamente all’ordine del giorno, secondo Italmopa, la necessità di uno sviluppo di un confronto sereno e pragmatico tra tutti i componenti delle filiere. ”In questo ambito, l’apertura del confronto sulla Politica Agricola Comune del dopo 2013 – precisa Umberto Sacco – costituirà per Italmopa un’occasione per ribadire in primis i punti di criticità del settore – in particolare la volatilità delle quotazioni e la fluidità dei mercati – e, successivamente, a formulare proposte pragmatiche in grado di rispondere adeguatamente alle problematiche individuate”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.