Stagnano i consumi fuori casa, il mercato vale 70 miliardi


Se complessivamente i consumi degli italiani hanno segnato una lieve crescita nel 2010 (+0,2%, con previsioni di un +0,5% nel 2011 e di un +0,9% nel 2012), non altrettanto si puo’ dire per i consumi di alimentari e bevande, calati nel periodo gennaio-settembre del 0,7% in ambito domestico e del 0,3% fuori casa. E’ il quadro tracciato da uno studio di Bain & Company presentato in apertura del Forum dei consumi fuori casa che ha preso il via questa mattina a Villa Erba a Cernobbio. ”Il 2010 e’ stato un anno di stagnazione – sottolinea il direttore di Bain & Company, Marco Costaguta – e per i prossimi 4-5 anni non ci si potra’ aspettare una ripresa”. Nonostante la congiuntura non esaltante, il mercato dei consumi di alimenti e bevande fuori casa rimane rilevante e vale circa 70 miliardi di euro. Ogni giorno gli italiani spendono 200 mila euro con 20 milioni di acquisti in circa 240 mila esercizi, cui si aggiungono 2,3 milioni di distributori automatici e 9,2 punti di ristorazione collettiva. Un mercato, spiega Costaguta, in continua trasformazione ”che sta diventando sempre piu’ bipolare e va verso una nicchia di esercizi di alto profilo e di lusso, da una parte, e una grande massa di punti vendita a forte convenienza dall’altra”. Seconda tendenza e’ quella della contaminazione, con punti vendita che mescolano diversi formati (librerie-panetterie-bar, sale concerti-ristorante, etc.) a caccia del consumatore del futuro. Esperimenti, afferma Costaguta, ”che tuttavia hanno difficolta’ a diventare reti diffuse” e che non sempre riescono a incontrare il favore della clientela, come dimostrano i dati ”impressionanti” sul turn-over. ”Ogni anno – conclude Costaguta – sono circa 20 mila gli esercizi che aprono ma altrettanti quelli che chiudono”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.