Successo anche in Lazio per “Frutta nelle scuole”

Successo anche nel Lazio per il programma ‘Frutta nelle scuole 2010/2011, appena concluso, che in Italia ha coinvolto piu’ di 8000 scuole elementari, per un totale di 1.340.000 alunni. Sono state distribuite milioni di porzioni di frutta fresca, spremute di arancia e centrifughe di verdura, organizzate migliaia di visite guidate nelle fattorie didattiche, laboratori di semina in classe e tantissime giornate a tema. ”Nel Lazio – dichiara Angela Birindelli, assessore alle Politiche agricole della regione Lazio – nell’anno scolastico appena concluso, sono stati 302 gli istituti scolastici primari che hanno partecipato all’iniziativa, per un totale di 542 plessi, 5.557 classi e 107.656 alunni. Le porzioni di frutta distribuite sono state piu’ di 3 milioni, circa 6.000 bambini hanno potuto visitare le fattorie didattiche, oltre 16.000 alunni hanno partecipato alle giornate tematiche e piu’ di 18.000 alla costruzione di piccoli orti in classe”. Oggi promuovere la freschezza e la qualita’ dei nostri prodotti, ha aggiunto l’assessore, ”rappresenta anche una risposta indispensabile all’estendersi dell’allarme sui rischi alimentari che mettono a repentaglio la salute dei consumatori e sottraggono ricchezza alle nostre imprese”. L’iniziativa triennale dell’Ue di distribuire frutta e verdura nelle scuole, giunta alla sua seconda edizione, tende a ”scoraggiare – rileva in una nota l’assessorato – l’eccessivo consumo di merendine industriali piene di zuccheri e grassi, per contrastare la grave incidenza nella nostra societa’ del sovrappeso e dell’obesita’ infantile. Infatti l’Italia, nonostante la tradizione culinaria mediterranea, che vede frutta e verdura presenti sulle nostre tavole, ha il preoccupante primato, insieme al Portogallo di obesita’ fra i ragazzi piu’ giovani”. Il bilancio italiano e’ confortante anche se si guarda l’aspetto finanziario del programma: quest’anno le adesioni sono piu’ che raddoppiate (8.000 contro le 4.000 dell’anno precedente) e i finanziamenti sono stati maggiori (36 milioni contro i 26 dell’anno scorso). In Italia – secondo le ricerche del Ministero della salute – il 23,6% dei bambini risulta in sovrappeso e il 12,3% obeso. Cio’ significa che piu’ di un bambino su tre ha un peso superiore a quello che dovrebbe avere per la sua eta’. Riportando questi valori a tutta la popolazione di bambini di eta’ compresa fra i 6 e gli 11 anni, si arriva a una stima di piu’ di un milione di piccoli italiani in sovrappeso o obesi. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.