Sughero: una risorsa da riciclare


Troppo prezioso per essere buttato nella spazzatura, il tappo in sughero si ricicla sempre piu’ spesso, riducendo inquinamento e rifiuti, ma anche preservando una materia prima naturale. Nel 2009 su un totale di 662 tonnellate di sughero riciclato i tappi in sughero ammontano a 92 tonnellate, il che significa 20 milioni di pezzi. Lo annuncia, da Conegliano (Treviso), il gruppo Amorim che nel 2008 inauguro’ in Portogallo la prima azienda del mondo per il riciclo dei tappi in sughero, consentendo di ottenere dal prodotto rilavorato materiale per altri utilizzi come l’edilizia, la coibentazione, l’abbigliamento, la meccanica e l’aeronautica spaziale. Sono finora quasi 9 le tonnellate di tappi raccolti nel nostro paese da febbraio ad agosto 2010. Una cifra che corrisponde a quasi 200.000 tappi usati e riciclati grazie a ‘Tappo a chi?’, il progetto sperimentale proposto nel Comune di Valdobbiadene da Rilegno, Consorzio per i servizi di igiene del territorio (CIT) e Savno (Servizi Ambientali Veneto Nord Orientale) con la collaborazione di Amorim Cork Italia. Il Comune di Valdobbiadene (TV), rinomato per la produzione del vino Prosecco, sta facendo, con i suoi 10.825 abitanti, da apripista in Italia di questo progetto-pilota di raccolta e riciclaggio di tappi in sughero e area test ideale per la presenza sul territorio comunale di numerosi wine bar, enoteche e ristoranti. ”Dopo America, Australia e Portogallo – sottolinea Carlos Santos, direttore generale di Amorim Cork Italia – anche l’Italia si attiva in modo organizzato nel riciclo del sughero. La nostra azienda si impegna a acquistare i tappi raccolti. Il sughero verrà innanzitutto smistato e separato da materiali estranei quali plastica, carta o metallo. Successivamente verrà macinato e compresso e trasportato negli stabilimenti del Portogallo, dove verrà rimacinato e lavorato”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.