Suinicoltura: Confagricoltura, la redditività italiana e la più bassa d’Europa

“La situazione resta drammatica per gli allevamenti suinicoli. Lo sottolinea Confagricoltura, analizzando i dati diffusi dal “Rapporto trimestrale” del Crefis, il Centro ricerche economiche sulle filiere suinicole nel periodo gennaio-marzo 2011.
Gli indici sull’andamento della redditività dell’allevamento suino europeo hanno evidenziato, nel primo trimestre dell’anno in corso, rispetto all’ultimo del 2010, una contrazione media di circa l’8,4%.
L’indice Crefis misura la redditività della fase di allevamento tramite il calcolo del rapporto tra il prezzo delle carcasse e quello del mais: tanto più è alto e tanto maggiore è la redditività del settore. L’indice italiano si mantiene ben al di sotto di quello medio europeo ed è il più basso dell’intera Ue (-12,4% nel 1° trimestre 2011 rispetto a IV trimestre 2010, in cui era già in flessione).
“Le conferme statistiche sul generalizzato calo di redditività della suinicoltura italiana non fanno che acuire la necessità di attivare ogni iniziativa utile a fronteggiare la grave crisi che attanaglia il comparto – commenta Confagricoltura -. La situazione richiede interventi immediati per evitare che la fuoriuscita dal settore di ulteriori realtà produttive diventi causa del progressivo impoverimento della filiera e dell’economia nazionale”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.