Supercaldo estremo: picco tra domenica e Lunedì . Anche 43°C al Sud , disagi a Bologna, Firenze, Roma, Napoli

caldo2Da oggi e per diversi giorni, fino a fine mese circa, imperversa Caronte, l’anticiclone a cuore caldo proveniente direttamente dal Sahara con avvento di una fase di caldo torrido e stabile, la più calda di questa stagione, per gran parte in sotto tono fino a ora. Cessa l’instabilità significativa anche sulle Alpi, salvo temporali localizzati, e il sole la fa da padrone ovunque. Le temperature massime schizzanno verso l’alto toccando punte sui 38/39° diffuse dal weekend, fino a 40° e passa nella prima parte della prossima settimana al Sud, quando Caronte raggiunge la sua massima espansione. Ma vediamo l’evoluzione più nel dettaglio : domani, sabato 27, l’alta pressione nordafricana in ulteriore rinforzo porta un’ ondata di caldo sopra norma con punte massime fino a 35/36° a Nord, specie pianure di Nordest, fino a 37° diffusi al Centrosud, anche 38° a Roma, 37° a Napoli e a Palermo. Da segnalare solo locali temporali pomeridiani sui rilievi altoatesini.
Il più infuocato degli anticicloni nordafricani porterà temperature roventi anche domenica 28, tempo torrido su tutte le regioni salvo qualche temporale diurno sulle Alpi occidentali; temperature massime tra 31 e 35° al Nord, fino a 36/37 sulle pianure meridionali friulane e Venezie, anche punte record di 38° come a Bologna, 33/37° al Centrosud ma punte record di 38° anche qui come a Firenze, Pescara Napoli, e fino a 39° a Roma e Palermo. Lunedì 29, attenzione, perche’ sara’ la giornata più calda in assoluto, forse la più calda di tutta l’estate grazie alla massima espansione del possente e infuocato anticiclone sahariano Caronte. Sono previste temperature massime tra 31 e 37° di media ovunque ma 38/39° diffusi su diverse località del Centrosud come a Roma, Napoli, Bari ma punte estreme e roventi fino a 40° in Sicilia, a Palermo, 41° sul medio Adriatico, a Pescara. Da segnalare locali temporali pomeridiani sulle Alpi, specie pomeridiani e soprattutto su Alpi e localmente Prealpi centro-orientali.Martedì 30: bel tempo estivo ovunque e sempre molto caldo anche se si perde qualche grado con temperature massime tra 29 e 34° di media al Nord, tra 30 e 35° al Centrosud ma punte fino a 37° al Centro, 38° al Sud, segnatamente a Palermo, in Sicilia. Mercoledì 31: bel tempo estivo e caldo ovunque con temperature massime tra 30 e 35° di media in pianura, fino a 36/37° al centrosud.

Un Commento in “Supercaldo estremo: picco tra domenica e Lunedì . Anche 43°C al Sud , disagi a Bologna, Firenze, Roma, Napoli”

  • Bruno Manzini scritto il 29 luglio 2013 pmlunedìMondayEurope/Rome 17:39

    Mi sembra del tutto inutile lamentarsi del caldo, quando poi nessuno fa niente di concreto per evitare quello che, come tutti sappiamo, è la vera causa di questo caldo. Mi riferisco naturalmente all’aumento della temperatura della nostra atmosfera dovuto all’inquinamento. Il famoso film “una scomoda verità” dovrebbe aver aperto gli occhi di tutti. Naturalmente è molto più facile fare finta di niente e continuare, ad esempio, ad accompagnare i bambini all’asilo utilizzando il fuoristrada, come se l’asilo fosse nel deserto. Poi, non è da dimenticare naturalmente, che tutti noi abbiamo la buona abitudine di scaricare tutte le colpe, comprese le nostre, sulle spalle del vicino, oppure di questi fantomatici amministratori che, naturalmente, non fanno mai niente per arginare il problema; l’importante è sempre quello di crearsi un alibi per poter continuare a non fare niente in prima persona. C’è naturalmente anche la paura di dover rinunciare a qualcosa, a qualche nostra piccola comodità tanto faticosamente conquistata. Non importa se poi, molto spesso, inquinare meno significa anche consumare meno. Io ho comprato una macchina a metano e faccio 220 km con € 10: ho l’aria condizionata e tutto quant’altro mi possa servire. Ma quando lo dico o lo scrivo, sembra quasi che faccia un insulto a chi invece vuole sentirsi libero di fare sfoggio di ricchezza sprecando tranquillamente e inutilmente risorse. Guai a mettere il dito nella continua gara col vicino; ognuno deve fare vedere che ha di più, più grande, più lussuoso, nel convincimento assurdo che le cose materiali possono darci la felicità. Con tutto il rispetto e il cordoglio per le vittime della recente crisi, per coloro che sono rimasti senza lavoro, devo dire che ogni tanto mi viene da pensare: “ben venga questa crisi!”: forse servirà ad insegnarci a consumare meno, riciclare di più, e magari lasciare ai nostri figli un mondo un po’ migliore. Guardo spesso quasi con compassione quelle mamme che la mattina, uscendo di casa, per accompagnare i loro figli a scuola durante l’inverno, si affrettano a ricoprirli con sciarpe, guanti, cappottini, perché “altrimenti pigliano il raffreddore, poverini”, mentre l’aria inquinata piena di prodotti tossici continuerà a passare tranquillamente attraverso quelle sciarpe, il cibo inquinato continuerà tranquillamente a provocare dei danni all’organismo, come l’acqua inquinata che bevono ogni giorno. Però, in compenso, quando questi bambini saranno grandi potranno andare a passeggiare, invece che in bellissimi boschi pieni di fiori e di uccellini, in sterminate discariche di immondizia. Chissà se si ricorderanno di mettersi, invece che la sciarpa, la maschera antigas.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.