Tabacco, tavolo di filiera al Mipaaf. Al centro le misure agroambientali

Accordi con le manifatture, misure agroambientali all’interno dei Piani di Sviluppo Rurali per il tabacco e risultati raggiunti dalla Conferenza dell’Organizzazione Mondiale della Sanita’, tenutasi in Uruguay lo scorso novembre. Questi i temi al centro del tavolo della filiera del tabacco, convocato oggi dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali – informa una nota dello stesso ministero – a cui hanno partecipato le organizzazioni di categoria delle imprese tabacchicole e della trasformazione, i sindacati dei lavoratori e le Regioni interessate. Dall’incontro, nel corso del quale le organizzazioni della filiera hanno consegnato al Ministero e alle Regioni un documento unitario sullo stato del settore e gli obiettivi per lo sviluppo a breve termine – prosegue la nota -, e’ emerso un pieno apprezzamento della filiera e delle Regioni tabacchicole per il lavoro e gli obiettivi conseguiti dal Ministero delle politiche agricole, nell’ambito delle strategie di intervento nazionali e regionali per lo sviluppo del comparto. Il Ministero delle politiche agricole ha infine confermato il massimo impegno per supportare la definizione delle misure agroambientali – dopo la Regione Umbria, dove e’ stata gia’ approvata – in tutte le Regioni tabacchicole e per giungere ad inizio 2011 alla sottoscrizione degli accordi con le manifatture. Un impegno confermato dalle stesse manifatture presenti alla riunione.
”Ora bisogna mantenere gli impegni e chiudere al piu’ presto gli accordi di filiera, dando certezze a tutti i produttori”. E’ quanto ha sottolineato la Cia-Confederazione italiana agricoltori , secondo cui e’ importante che nel corso della riunione i dirigenti ministeriali abbiano preso impegni circa il rinnovo degli accordi con le manifatture; l’importante ora e’ perseguirli in tempi rapidi. La Cia fa sapere inoltre che, considerata il calo di risorse pubbliche per i produttori, e’ indispensabile che le manifatture facciano uno sforzo maggiore perche’ a tutti i tabacchicoltori venga riconosciuto il giusto compenso. Riguardo, infine, le misure agroambientali nei Piani di sviluppo rurale, l’organizzazione plaude il provvedimento della Regione Umbria che inizia a dare certezze ai produttori, ma occorre spingere affinche’ anche nelle altre regioni tabacchicole i produttori possano contare su risorse certe e nel piu’ breve tempo possibile.
Positiva la posizione di Confagricoltura: “Passi avanti per garantire un futuro alla produzione italiana” sono stati compiuti dal “tavolo della filiera del tabacco”. Da evidenziare, secondo l’organizzazione agricola, anche l’importanza di vigilare sulla possibile proibizione d’uso di alcuni ingredienti necessari alla produzione di specifici tabacchi e la necessità di definire con l’Unione europea le procedure per l’attuazione delle misure agro-ambientali approvate solo dalla Regione Umbria. Confagricoltura ha infine auspicato che i lavori per gli accordi di programma si concludano, come annunciato, entro i primi giorni del nuovo anno, e in una nota ha voluto sottolineare l’impegno del ministro Galan a sostegno del settore, messo a “dura prova” dalla fine degli aiuti europei e dagli effetti della congiuntura economica. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.