Tabacco: Uila, servono una Pac e una Direttiva che puntino su crescita e occupazione

tabacco1“Con 200.000 addetti, di cui 60.000 nella tabacchicoltura, e un fatturato annuo dei prodotti da fumo di 19 mld, il settore del tabacco italiano può e deve diventare uno dei viatici principali per uscire dall’attuale crisi economica. Dobbiamo quindi poter contare su una Pac che punti sulla crescita del settore, ma che allo stesso tempo sia attenta agli aspetti occupazionali e sociali del comparto”.
Lo ha ribadito il segretario nazionale Uila-Uil Pietro Pellegrini intervenendo al meeting degli europarlamentari italiani sul settore tabacco nella prossima Pac organizzato da Unitab e Ont, svoltosi oggi a Roma alla presenza del presidente Comagri Paolo De Castro, del vicepresidente parlamento Ue Roberta Angelilli e del ministro dell’agricoltura Mario Catania.
“Siamo molto soddisfatti del voto in Comagri e riconosciamo l’ottimo lavoro fatto dal presidente De Castro e dagli europarlamentari italiani. Positiva la decisione di eliminare l’elenco dei prodotti ammissibili ai pagamenti diretti, consentendo così l’inserimento del tabacco tra i prodotti che potranno ricevere un aiuto comunitario alla produzione. Ma molto resta ancora da fare.” Ha aggiunto Pellegrini. “La proposta di riforma prevede che gli aiuti siano collegati agli ettari coltivati, senza considerare il tipo di coltivazione e il personale impiegato. Per il settore del tabacco, caratterizzato da alti costi di manodopera, dovuti ala quantità di persone necessarie a questa coltura, questo significa il rischio di un abbandono della coltura con tutte le conseguenze occupazionali. Sarebbe un duro colpo per un comparto che ha già perso, grazie alle varie modifiche legislative, circa 50.000 mila posti di lavoro in Italia dal 2010 ad oggi.”
“Chiediamo al parlamento di approvare questa proposta di riforma nella seduta plenaria prevista per il 13-14 marzo” ha concluso Pellegrini “ Da parte nostra resta fermo l’impegno affinché la futura Pac possa avere quel profilo sociale che, in parte, ancora le manca.”

Tags: , ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.