Tabacco: Umbria, preoccupazione per il futuro della produzione


”Siamo molto preoccupati, i tempi sono ormai stretti e, in assenza di certezze sulle misure all’esame di Bruxelles, la produzione rischia di essere compromessa”. La neopresidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, gia’ europarlamentare, a Bruxelles per una serie di iniziative, lancia l’allarme sul futuro della produzione del tabacco in Umbria. ”Sarebbe un colpo non solo per il settore agricolo, ma anche per l’intera filiera”, ha affermato Marini che nella capitale europea incontrera’ la direttrice dell’agricoltura della Commissione europea, Loretta Dormal Marino, prima delle riunioni che si terranno, a livello tecnico, tra esperti regionali e comunitari. L’Umbria con una produzione estesa su un territorio di circa 6.500 ettari, 450 produttori e cinquemila lavoratori impegnati nel settore e nell’indotto e’ una delle principali regioni produttrici, insieme a Veneto e Campania. Nei programmi di sviluppo rurale delle singole regioni interessate sono state previste a favore dei produttori di tabacco delle misure agro-ambientali, legate alla riqualificazione produttiva, che sono state oggetto di negoziato con la Commissione europea. Manca pero’ ancora il via libera. Da qui la richiesta dell’Umbria per evitare danni che, ha sottolineato la presidente Marini, si ripercuoterebbero sull’intero comparto compreso l’indotto, gia’ messo a dura prova dalla crisi economica. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.