Tartufo in crisi per neve e siccità

Tartufo in crisi per colpa della siccità estiva, ma anche della neve dello scorso inverno. A lanciare l’allarme sono Cia, Confagricoltura e Copagri della provincia di Pesaro Urbino. “La neve ha drasticamente ridotto, se non annullato, la produzione di tartufo nero pregiato e la siccita’ quella del tartufo nero estivo con danni per milioni di euro agli agricoltori” dicono i presidenti di Cia Gianfranco Santi e Copagri Claudio Nasoni e il direttore di Confagricoltura Denis Bernabucci. E le previsioni per il tartufo bianco pregiato non sono migliori. ”Sempre a causa della siccità – denunciano le tre associazioni – avremo una produzione molto limitata, con conseguente rischio di prezzi alle stelle. In un momento come questo, dove anche il mercato del lusso registra una contrazione drammatica, sarebbe una disdetta pagare il tartufo bianco pregiato quattro-cinquemila euro al chilo”. Secondo Cia, Copagri e Confagricoltura “l’unica soluzione per salvare il tartufo bianco pregiato dal rischio di estinzione o comunque dal calo di produzione, è diffonderne la coltivazione, con irrigazione artificiale, già sperimentata. La Regione Marche deve insistere su questa strada per salvaguardare uno dei suoi prodotti-simbolo in tutto il mondo”. “Un tartufo bianco pregiato coltivato – concludono -avrebbe un prezzo concorrenziale e alla portata di tutti e potrebbe diffondersi molto di più” con ricadute positive su tutta l’economia.
(ANSA Terra&Gusto)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.