Tassa bonifica: attenzione ai falsi messaggi Mab unico

Nuova invasione a Cavezzo di manifesti e volantini che inneggiano ad una presunta cessazione del pagamento del contributo di bonifica, nonché ad un’abolizione degli Enti stessi.Il direttore del Consorzio della Bonifica Burana, Claudio Negrini, commenta: “Mab Unico continua a tappezzare le strade della bassa modenese di manifesti-esca, contro la bonifica, per fare aderire nuovi associati al proprio movimento che si occupa di erogare servizi di consulenza legale, assistenza contrattuale, adempimenti contabili e amministrativi e rappresentanza presso gli uffici. Quei manifesti, oltre a tentare di sminuire un lavoro così importante come il nostro, lo fanno senza alcun fondamento di verità. La verità, piuttosto è che i procedimenti giudiziari gli stanno dando torto.”
Il direttore Negrini, aggiunge: “Siamo responsabili di un reticolo idrico artificiale di quasi 3.000 chilometri di canali: lavoriamo ogni giorno per la prevenzione degli allagamenti, l’emergenza è solo il tassello finale di un’opera costante di manutenzione, monitoraggio, diserbo, espurgo, revisione delle opere, ecc… Forse chi dà retta al Mab non si è mai chiesto cosa succederebbe se la bonifica non continuasse ad operare ogni volta che si verificano piogge intense, a scolare le acque in quella specie di catino che è la nostra bassa! È più semplice istigare i contribuenti all’azione legale sulla base di una completa falsità, come la cessazione del contributo di bonifica. I Consorzi di Bonifica sono più vivi che mai, e con loro, fortunatamente, il territorio che proteggono.”
Il presidente del Burana, Mario Girolami, aggiunge: “Mab Unico si vanta di essere il propugnatore di un processo di riordino della bonifica che è sì regionale, ma che ha preso il via da linee guida nazionali e che non ha certamente nessun fine di discredito verso l’attività degli Enti di Bonifica: piuttosto intende valorizzarne e potenziarne l’attività. Ricordiamo inoltre che l’esercizio e la manutenzione di tutte le opere di bonifica è a carico dei contribuenti, restando a carico dello Stato solamente l’inizio della realizzazione delle opere. Da parte di Mab si tratta dunque di un boicottaggio basato su una denigrazione priva di alcun fondamento.” A fronte dell’invito di Mab Unico ad una riunione a Cavezzo il prossimo 21 febbraio, il Consorzio di Burana invita i contribuenti a spendere un’ora del proprio tempo presso gli sportelli del Consorzio di Modena, Mirandola, S. Giovanni in Persiceto e Bondeno (dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30, o telefonicamente al numero 059-416511) per chiarire tutti i dubbi sull’attività di bonifica.
Modena, 18 febbraio 2010 – Ufficio Stampa Consorzio della Bonifica Burana
Tel: 059-416511 e-mail: ufficiostampa@consorzioburana.it

Un Commento in “Tassa bonifica: attenzione ai falsi messaggi Mab unico”

  • lugi scritto il 12 aprile 2011 ammartedìTuesdayEurope/Rome 9:54

    IO PENSO CHE QUESTE TASSE SULLE BONIFICHE DOVREBBERO ESSERE TOLTE , POICHE’ SONO SOLO SOLDI SUDATI CHE ESCONO DALLE TASCHE DEI CONTRIBUENTI. IN QUESTO PAESE SI PAGANO TASSE PIU DI QUELLO CHE SI GUADAGNA . MI CHIEDO QUANDO VERRA’ IL GIORNO CHE LA GENTE DIRA’ BASTA A TUTTO QUESTO. IO PAGO POCO SILL’APPARTAMENTO MA I CONTADINI CHE HANNO METRI QUADRI DI TERRA . AVRANNO UNA TASSA ANCOR MAGGIORE DELLA MIA . VOI DEL CONSORZIO NON FATE UNA BEATA ……….è VOLETE FARCI CREDERE CHE VIGILATE SULLE RETI IDRICHE QUANDO POI VI LIMITATE A FARE DELLE FOTO PER MONITORARE.è QUESTO SAREBBE TUTTO IL LAVORO CHE FATE?^ NON MI DITE CHE NON è VERO PERCHE’ LO SO BENE QUELLO CHE FATE

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.