Terremoto: Cia, accelerare gli interventi. Sale il bilancio dei danni

Non basta la sospensione degli obblighi fiscali nelle aree terremotate, governo e Ue devono accelerare interventi come l’accesso ai contributi del Psr alle aziende colpite o l’aumento della percentuale di anticipo della Pac. A chiederlo è la Cia-Confederazione italiana, alla luce anche di un bilancio dei danni all’agroalimentare in continua evoluzione, che potrebbe superare i 500 milioni. La Cia stima di oltre 250 milioni di euro solo per i crolli e le lesioni a case rurali, cantine, stalle, fienili, serre, magazzini di stoccaggio e lavorazione, a cui vanno aggiunte le perdite economiche per produzioni come Parmigiano Reggiano e Grana Padano (almeno 200 milioni di euro) e Aceto balsamico tradizionale (15 milioni di euro) e altri 45-50 milioni per i danni alle tecnologie come impianti idraulici e di irrigazione, oltre alle tecnologie di confezionamento nel settore vitivinicolo, caseario e trasformazione delle carni. A questo occorre poi sommare il calo di resa produttiva nel settore zootecnico e nelle colture ad elevata intensità di manodopera come l’ortofrutta. Ed è proprio la frutticoltura a preoccupare di più, visto che in questo periodo, ricorda la Cia, nei territori colpiti dal sisma si sta terminando la raccolta delle fragole, mentre si è nel pieno della stagione delle ciliegie e ci si prepara a giorni a quella di albicocche, pesche e nettarine. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.