Terremoto, Coldiretti a Monti: con Imu rinviare altre tasse

Oltre all’Imu entro giugno, le aziende agricole dovranno pagare l’Iva, l’acconto 2012 e il saldo di Irpef o Ires, l’Irap e i contributi Inps, per un totale stimato di almeno 150 milioni di euro, ai quali si aggiungono le rate di mutui e prestiti. E’ quanto emerge da un’analisi della Coldiretti sulle tasse e su debiti in scadenza per le aziende agricole situate nelle zone del terremoto, dopo che il presidente del Consiglio Monti ha annunciato il suo proposito di rinviare solo il pagamento dell’Imu per le abitazioni e gli stabilimenti industriali che saranno dichiarati inagibili. Il terremoto oltre ad avere provocato danni diretti alle imprese ha bloccato l’attività economica di moltte aziende agricole, sottolinea la Coldiretti, fulcro di un sistema produttivo che ha dato origine ed alimenta le eccellenze dell’agroalimentare dal Parmigiano Reggiano all’aceto balsamico di Modena, dal prosciutto di Parma fino al Lambrusco. Nelle sole province di Ferrara, Modena e Mantova si realizza, conclude la Coldiretti, il 5% del valore della produzione agricola nazionale.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.