Terreni in mano a speculatori nutrirebbero 1 miliardo di persone

I terreni agricoli comprati dalle multinazionali nei Paesi in via di sviluppo potevano produrre cibo per un miliardo di persone, se non fossero stati usati per biocarburanti o abbandonati per motivi speculativi. Lo ha calcolato l’Ong Oxfam, che ha presentato oggi un rapporto che punta il dito anche sulle politiche della Banca Mondiale. “Più del 60% degli investimenti in terreni agricoli dall’estero tra il 2000 e il 2010 sono avvenuti in paesi con gravi problemi alimentari – si legge nel documento – ma due terzi di questi investitori esportano tutto quello che producono, e nel 60% dei casi sono coltivate piante utilizzate per i biocarburanti in Usa e Ue, quando non sono lasciate incolte per far salire i prezzi di alcuni prodotti”. L’organizzazione ha chiesto alla Banca Mondiale di smettere di finanziare queste acquisizioni di terreno: “Il supporto a questi progetti è stato di 6-8 miliardi di dollari l’anno – scrivono gli autori – ma senza nessun controllo sull’uso fatto dei terreni. Dal 2008 ci sono già state 21 azioni legali da parte delle comunità locali contro l’istituto, accusato di violare i loro diritti”.(ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.