Tonno: Bruxelles chiede mandato sui tagli di quota

Bruxelles, su iniziativa della commissaria europea alla pesca Maria Damanaki, propone agli Stati membri un mandato per negoziare alla Commissione internazionale per la tutela del tonno (Iccat) ”una riduzione globale delle quote di pesca per il tonno rosso, basata su elementi scientifici”. La proposta di mandato – priva di cifre – passa ora all’esame dei Rappresentanti permanenti dei 27 presso l’Unione europea e, una volta approvata, dovra’ ottenere l’imprimatur del Consiglio Ue. Il via libera ufficiale e’ atteso il 17 novembre, giorno in cui si apre a Parigi il negoziato Iccat. (ANSA).
Soddisfatta la commissaria europea alla pesca Maria Damanaki ”Per la prima volta – ha detto – abbiamo una proposta chiara per una riduzione delle quote basata su dati scientifici, da realizzare tramite un approccio preventivo. E questo e’ molto piu’ efficace rispetto a un approccio che punterebbe solo ad un aggiustamento delle quote di pesca sulla base delle cifre dell’anno precedente”.
“Stiamo sfiorando il ridicolo – commenta invece il presidente della Federcoopesca, Massimo Coccia – ma se questa decisione dovesse essere confermata, sarebbe una scelta irresponsabile”. Federcoopesca mette quindi in evidenza come le posizioni del commissario siano contraddittorie. “La Damanaki vede nella collaborazione tra pesca e scienza la chiave per una buona gestione della pesca – precisa Coccia – ma quando si tratta di tonno fa dietro front, non considerando le evidenze scientifiche”. I dati del Comitato scientifico dell’Iccat infatti, riporta l’associazione, parlano di uno stock in forte ripresa, che non giustificherebbe ulteriori tagli di quote. “Quello che invece l’Unione europea vorrebbe fare – conclude Coccia – è adottare, come ha detto la stessa Damanaki, un approccio precauzionale che ha contraddistinto le scelte politiche comunitarie degli ultimi anni”.

Tags: ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.