Tonno, Federcoopesca confida solo in una magia di Harry Potter

tonno rosso
”Impossibile per gli allevamenti italiani di tonno rosso sostenere i quasi 10 milioni di euro al giorno di spese: per far quadrare i conti e rimanere nel settore ormai servono solo i maghi alla Harry Potter”. A parlare e’ Giovanni Ferrigno operatore del settore e vicepresidente Federcoopesca-Confcooperative che fa una prima stima degli effetti che le decisioni Iccat, la Commissione internazionale per la conservazione dei tonnidi, avranno sul comparto, a partire dalla riduzione del 39% rispetto allo scorso anno delle quote di catture ammesse. ”Molte imprese saranno costrette a chiudere i battenti – annuncia Ferrigno – una vera catastrofe, visto che quest’anno, tra le altre cose, non ci verra’ data neanche la possibilita’ di recuperare i giorni persi per il maltempo nel corso della campagna ridotta dal 15 maggio al 15 giugno”. Ma che sia di 1, 2 o 3 mesi i costi di gestione della compagna di pesca del tonno rosso sono sempre gli stessi e molto elevati: 50mila euro vanno per la manutenzione ordinaria delle imbarcazioni, 80mila euro per il gasolio utilizzato negli spostamenti alla ricerca dei banchi di tonni, essendo stati vietati gli aerei e 120mila euro per il personale. A questo, si aggiungono i costi sostenuti ogni anno per mantenere in funzione strumentazione, reti, impianti frigo e motori, vale a dire 2,5 milioni di euro circa. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.