Tonno rosso: da Parlamento Ue via libera a emendamento su distribuzioni quote

tonno rosso2
L’Assemblea ha approvato a larghissima maggioranza l’emendamento proposto da Renata Briano (Pd) sulla distribuzione delle quote di tonno rosso: ”è un colpo al monopolio dei pochi armatori da parte di un’Europa più vicina ai piccoli pescatori”, dice l’eurodeputata e vicepresidente della commissione pesta del Parlamento europeo. Si tratta – precisa Briano – ”di una misura molto sentita dai piccoli pescatori artigianali perché invita gli Stati membri a rivedere le quote con criteri più equi, senza più favorire il monopolio di pochi armatori, come avviene oggi. Senza dimenticare che se accidentalmente viene pescato un tonno, il piccolo pescatore rischia di essere gravemente penalizzato”. La votazione inoltre, prosegue eurodeputata – ”rafforza il Parlamento europeo nei confronti del Consiglio Ue per invitare gli Stati membri a rivedere il sistema delle quote di pesca con criteri più equi. Ma significa anche che vogliamo che il tonno rosso possa arrivare anche sulle nostre tavole e non più solo su quelle giapponesi”. L’Assemblea a Strasburgo si è espressa nell’ambito del voto sulle raccomandazioni Iccat (la Commissione internazionale per la salvaguardia dei tonnidi nell’Atlantico), sulle quali concordiamo, aggiunge Briano. Per noi é stata l’occasione per affrontare temi legati sia alla ricostituzione degli stock di tonno rosso, sia a fattori socio-economici della pesca. Oggi possiamo dire che il Parlamento europeo è più vicino ai problemi dei piccoli pescatori”. L’emendamento fa seguito all’aumento delle quote di tonno rosso decise dall’Iccat nel 2014 a Genova ma applicate secondo criteri discrezionali dagli Stati membri. “Questo ha portato in molti casi – conclude Briano – a far beneficiare delle quote solo pochi armatori a discapito dei piccoli pescatori artigianali”.

Un Commento in “Tonno rosso: da Parlamento Ue via libera a emendamento su distribuzioni quote”

  • Antonio Randazzo scritto il 19 gennaio 2016 pmmartedìTuesdayEurope/Rome 20:01

    Spero che questo traguardo raggiunto in Europa con una proposta di cambiamento avanzata da Renata Briano non venga come al solito messa sotto il tappeto del Ministero delle risorse agricole e forestali, che fino ad oggi non ha fatto altro che penalizzare in modo veramente indecente la vita di intere famiglie di pescatori italiani e di addetti al settore correlato.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.