Tonno rosso, Iccat decide lieve riduzione della quota


I cinquanta Paesi che formano la Commissione internazionale per la conservazione dei tonnidi dell’Atlantico (Iccat) hanno concordato a Parigi una riduzione della quota di tonno rosso pescabile nel 2011 a 12.900 tonnellate, contro le 13.500 del 2010. Lo ha riferito un osservatore alla riunione, rappresentante dell’Ong ecologista americana Pew. La riduzione e’ di molto inferiore alle richieste degli ambientalisti, supportati da alcuni Stati, che chiedevano una quota di 6.000 tonnellate per il 2011.
Per l’Italia il taglio della quote di cattura per il tonno rosso nel 2011 sara’ del 4,4% rispetto all’anno precedente, scendendo a circa 1875 tonnellate. Lo annunciano all’Ansa la Federcoopesca-Confcooperative e la Lega Pesca, a seguito della decisione presa questa sera dalla Commissione internazionale per la conservazione dei tonnidi dell’Atlantico (Iccat) a Parigi. ”Anche quest’anno sta andando in scena la solita telenovela – commenta il presidente di Federcoopesca, Massimo Coccia – come puo’ continuare a chiamarsi ”piano pluriennale di gestione” un documento che ha subito da un anno all’altro continui cambiamenti (-36% nel 2009); e’ senza credibilita’ quanto meno per le imprese chiamate ogni anno a rivedere i propri piani”. L’associazione ricorda infatti che l’Italia, in poco piu’ di 2 anni, ha dovuto varare tre piani di demolizione, l’ultimo la scorsa settimana, una moratoria e piu’ di 1 anno di ammortizzatori sociali. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.