Tonno rosso: il decreto taglia quote costerà 2 mln. Federcoopesca: sosterremo gli imprenditori


Il taglio del 14% delle quote di tonno stabilito dal decreto firmato ieri dal ministro delle Politiche agricole, Saverio Romano, costerà 2 milioni di euro agli imprenditori tonnieri italiani. Si tratta di 188 tonnellate di catture in meno con il sistema a circuizione, su un totale di 1.358,1 tonnellate che diventano così 1.169,224. Il provvedimento è nato per compensare la quota pescata in più dai palangari, altro sistema di pesca, la cui campagna è stata chiusa in anticipo lo scorso 23 maggio per uno sforamento del 150%, contestato dall’Unione europea. A stimare ‘i danni’ del decreto sul comparto, è la Federcoopesca-Confcooperative che si dichiara pronta a sostenere gli imprenditori che vorranno tutelare i propri interessi anche impugnando il decreto sulla ridistribuzione delle quote tonno; una norma che, ricorda l’associazione, va a modificare quanto stabilito dall’Amministrazione nazionale prima dell’avvio della campagna di pesca per la circuizione che terminerà il 14 giugno. “Abbiamo sostenuto costi molto ingenti, sapendo di poter contare su un quantitativo di cattura che ora ci viene arbitrariamente ridimensionato – afferma il vicepresidente dell’associazione e imprenditore del settore, Giovanni Ferrigno – per un’impresa non è possibile lavorare, se vengono cambiate ripetutamente e in corsa le carte in tavola”. Ferrigno confessa che aveva pronta una petizione per chiedere un prolungamento della campagna, come hanno fatto i colleghi francesi, per via delle pessime condizioni meteomarine che ci hanno portato a catturare i primi esemplari solo il 2 giugno, in una campagna partita il 16 maggio. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.