Tonno rosso: l’Iccat ha deciso la pesca sarà ridotta del 40%

tonno rosso Meno 40% della pesca del tonno rosso a livello mondiale: e’ l’accordo raggiunto la scorsa notte in Brasile al vertice della Commissione internazionale per la conservazione dei tonnidi dell’Atlantico su proposta della delegazione europea. Secondo i dati annunciati dall’Esecutivo Ue a Bruxelles, la quota mondiale passera’ dal 2010 da 22.000 a 13.500 tonnellate e dal 2011 la capacita’ di pesca dovra’ essere ridotta del 50%. La delegazione italiana presente in Brasile al vertice Iccat ha votato contro la proposta di tagli presentata dall’Ue, nel coordinamento comunitario che ha preceduto la presentazione del documento europeo, poi accolto come compromesso finale. Ora non si puo’ escludere che la questione verra’ sollevata dall’Italia gia’ nei prossimi giorni, in occasione del Consiglio dei ministri della pesca, venerdi’ 20 novembre a Bruxelles. La riduzione da 22.000 a 13.500 tonnellate (esattamente -38,6%) della pesca di tonno rosso a livello mondiale comportera’ un certo numero di cambiamenti importanti. In primo luogo la stagione di pesca per le grandi tonniere sara’ ridotta ad un solo mese, ossia dal 15 maggio al 15 giugno. Questo dovrebbe comportare anche la riduzione del 50% della flotta di pesca a livello mondiale, misura alla quale i paesi Ue si sono gia’ conformati. I partner mondiali riuniti nell’Iccat hanno anche mantenuto aperta la possibilita’ di sospendere la pesca industriale al tonno rosso se nuovi elementi scientifici sull’andamento degli stock lo renderanno necessario. Alla luce dei risultati conseguiti all’Iccat, nelle prossime settimane la Commissione europea dovra’ decidere se l’accordo e’ sufficiente per salvaguardare il settore, oppure se intende sostenere la proposta del Principato di Monaco di introdurre il tonno rosso tra le specie a rischio estinzione, nell’ambito della Convenzione internazionale delle specie in pericolo

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.