Tonno rosso, per l’Italia taglio quote di cattura del 4,4%

Per l’Italia il taglio della quote di cattura per il tonno rosso nel 2011 sara’ del 4,4% rispetto all’anno precedente, scendendo a circa 1875 tonnellate. Lo annunciano la Federcoopesca-Confcooperative e la Lega Pesca, dopo la decisione della Commissione internazionale per la conservazione dei tonnidi dell’Atlantico (Iccat) a Parigi. ”Anche quest’anno sta andando in scena la solita telenovela – commenta il presidente di Federcoopesca, Massimo Coccia – come puo’ continuare a chiamarsi ”piano pluriennale di gestione” un documento che ha subito da un anno all’altro continui cambiamenti (-36% nel 2009); e’ senza credibilita’ quanto meno per le imprese chiamate ogni anno a rivedere i propri piani”. L’associazione ricorda infatti che l’Italia, in poco piu’ di 2 anni, ha dovuto varare tre piani di demolizione, l’ultimo la scorsa settimana, una moratoria e piu’ di 1 anno di ammortizzatori sociali. Secondo Federcoopesca-Confcooperative costera’ 1 milione di euro ai produttori tonnieri italiani la riduzione del 4,4% delle quote di cattura della pesca al tonno rosso. Il taglio che sara’ di 149,5 tonnellate, con un prezzo del prodotto all’ingrosso che dovrebbe oscillare tra i 6 e gli 8 euro al chilo. Altro problema da risolvere, conclude Federcoopesca, e’ la questione dei ‘payback’, una sorta di multa da pagare ‘in natura’ per la sovrapesca effettuata nel passato; per l’Italia dovrebbe essere di 87 tonnellate in meno rispetto alla nuova quota assegnata per il 2011, ma per la Francia si parla di cifre decisamente superiori. ”Un paese, questo – conclude l’associazione – che potrebbe sceglier la strada della moratoria, come ha fatto l’Italia nel 2010”. (ANSA).
Per Giovanni Basciano, responsabile siciliano di Agci-Agrital, l’entità del taglio alle quote di pesca del tonno rosso è trascurabile, rispetto alle richieste degli ambientalisti e della stessa Commissione Europea: ”Tiriamo un sospiro di sollievo, viste le precedenti dichiarazioni della Commissione europea. Ora bisogna garantire ai palangari siciliani una quota sufficiente: non sarebbe infatti tollerabile che la loro gia’ esigua assegnazione subisse altre riduzioni”.

Un Commento in “Tonno rosso, per l’Italia taglio quote di cattura del 4,4%”

  • LUCA scritto il 13 dicembre 2010 pmlunedìMondayEurope/Rome 23:58

    FERMIAMOLA PER SEMPRE

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.