Tonno rosso: riparte la campagna di compravendita delle quote

L’Italia riapre la campagna di pesca del tonno rosso. Lo rende noto all’ANSA la Federcoopesca-Confcooperative, riportando i contenuti del decreto ministeriale firmato dal ministro delle Politiche agricole, Saverio Romano, che consentirà di trasferire 349 tonnellate di quote tra i vari sistemi di pesca, ossia quelle assegnate ma non pescate dalla circuizione cedendole alle tonnare fisse o ai palangari; una campagna, quest’ultima, chiusa in anticipo lo scorso 23 maggio per uno sforamento contestato dall’Ue del 150%. Un trasferimento volontario che consente la compra vendita di quote per un prezzo di mercato di circa 5 euro al chilo. L’obiettivo, spiega l’associazione, è far sì che venga raggiunta dall’Italia la quota complessiva assegnata per il 2011 pari a 1787,91, con un compensazione tra chi ha pescato di più e chi ha pescato di meno. Una soluzione che suscita qualche perplessità in Federcoopesca-Confcooperative, preoccupata che questa riapertura possa portare ad un superamento del totale delle catture concesse all’Italia. “E’ positivo evitare che vadano sprecate quote assegnate, ma ci auguriamo che qualsiasi operazione commerciale avvenga nella piena trasparenza, visti i forti interessi che ruotano attorno al tonno; i palangari, tra l’altro, non hanno una quota individuale per imbarcazione e non devono fornire report giornalieri di cattura come fa invece la circuizione; il chè rende difficile monitorare un’eventuale superamento dei limiti consentiti”. Insomma, secondo Federcoopesca, se non ci saranno controlli capillari c’è il rischio di uno splafonamento, il cui conto potrebbe essere pagato il prossimo anno dalla circuizione, con un’ulteriore riduzione dei quantitativi.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.