Tonno rosso, tutela non puo’ attendere

”La pesca industriale del tonno rosso ha causato una fortissima riduzione degli esemplari di questa specie. E’ necessario un intervento incisivo per evitare la pesca indiscriminata anche nel Mediterraneo”. Lo afferma il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo. ”Le nuove tecniche di pesca intensiva, estranee alle tradizioni della nostra marineria – rileva Prestigiacomo – hanno infranto un secolare equilibrio che aveva consentito di non intaccare l’entita’ numerica di questa specie. Oggi il tonno rosso e’ a rischio e non si puo’ piu’ attendere”. ”Per questa ragione – sottolinea il ministro – il ministero dell’Ambiente ha deciso di sostenere l’inserimento del Tonno rosso nell’appendice 1 Cites, con il conseguente divieto di commercio. Si sblocchera’ cosi’ in sede europea la situazione di minoranza di blocco che impediva l’intervento a tutela della specie”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.