Torna a Imola il Baccanale, dedicato agli orti. Dall’8 al 23 novembre

image002Con le Nazioni Unite che hanno dichiarato il 2014 l’anno dell’agricoltura familiare il ‘Baccanale’ di Imola coglie l’occasione puntando l’edizione di quest’anno sull’economia di sussistenza e caratterizzando la sua massima espressione in tema enogastronomico con la messa in risalto degli ‘Orti e cortili tra campagna e città’.
“Dall’8 al 23 novembre – ha annunciato l’assessore imolese Elisabetta Marchetti – il Baccanale offrirà una cinquantina di proposte gastronomiche, una decina di mostre, cinque scuole di cucina con oltre 130 eventi in un viaggio che unirà le grandi eccellenze alla scoperta dei prodotti, la costruzione di un orto sul terrazzo di casa alla sapienza delle migliaia di Marie che hanno contribuito a costruire la cultura del lavoro”.
Negli obiettivi del Baccanale rientra, come spiegato dallo storico dell’alimentazione, il medievista Massimo Montanari, quello di “attirare l’attenzione sul cibo di prossimità, su quello che si produce vicino a casa per meglio conoscere ciò che mangiamo in quanto l’orto è uno spazio di libertà, un luogo di sicurezza alimentare dove nasce sempre qualcosa e con valori non solo economici ma anche etici e civili”.
Il Baccanale, che gode del patrocino del padiglione Italia dell’Expo, ha commentato il sindaco Daniele Manca, “è una delle radici attorno cui leggere il cambiamento dell’economia della società. Proprio nella filiera agroalimentare ci sono margini straordinari per creare lavoro, occupazione e crescita, e se ne sottovalutano le potenzialità. E’ un’opportunità per il nostro territorio ma anche per Bologna nel dare centralità con Fico all’agroalimentare auspicando quella riduzione di distanze che rafforzi le nostre imprese come quelle che progettano macchine in automazione per tutto il sistema dell’agricoltura”. Il ‘garganello d’oro’, massimo riconoscimento di quest’edizione del Baccanale per la promozione del cibo, verrà assegnato al direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie agro-alimentare di Bologna, Andrea Segrè, presidente di Caab e promotore di Fico.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.