Torna il Wine Food Festival E-R: weekend gastronomico tra salumi, vini e formaggi

Apertura formaggi di fossa Sogliano sul Rubicone 25-11-2008
Secondo fine settimana di novembre tra i vini tipici della Romagna, l'”Ambra” di Talamello (il celebre formaggio di fossa) e il “Prete” della tradizione norcina emiliana (il salume derivante dallo stinco anteriore del maiale) al Wine Food Festival 2013. Tanti gli appuntamenti in calendario dall’8 al 10 novembre, con “Giovinbacco”, la rassegna ravennate dedicata al Sangiovese di Romagna, la 28/a Fiera del Formaggio di Fossa, meglio noto come “Ambra”, a Talamello (Rimini), la seconda tappa a Polesine Parmense di November Porc, e l’Edizione 2013 di Baccanale, a Imola, dedicata quest’anno al connubio tra vino e cibo. Proseguono inoltre, domenica 10 novembre, Tartufesta a Savigno (Bologna), e la XXIII Fiera Nazionale del Tartufo Nero a Fragno, nel parmense, mentre nella bassa piacentina continua “Un Po di Gusto”, la rassegna gastronomica promossa dalla Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina, che coinvolge 14 ristoranti nella proposta di menù a base di prodotti tipici e vini del territorio. Tutti gli appuntamenti del Wine Food Festival e i pacchetti soggiorno per pianificare al meglio un fine settimana all’insegna del gusto sono disponibili sul sito www.winefoodfestival.it. GIOVINBACCO: è la più grande vetrina del Sangiovese romagnolo, ospitata al Pala De Andrè di Ravenna, ma già da alcuni anni ha allargato il suo orizzonte dai vini rossi a quelli bianchi, Albana in primis. Per questa edizione, che si aprirà ufficialmente l’8 novembre, per concludersi domenica 10 e vedrà la presenza di una settantina di cantine romagnole, con oltre 200 vini in degustazione, oltre al Premio Miglior Romagna Sangiovese Riserva 2010, per la prima volta verrà assegnato anche il Premio Miglior Albana di Romagna DOCG 2012. Spazio anche alla piadina romagnola, con il Trofeo Piadina d’Oro (8 novembre, premiazione ore 20) con una giuria di esperti ad assaggiare e selezionare la migliore “piada” preparata dagli artigiani dei chioschi locali. Tanti espositori proporranno in degustazione e in vendita prodotti d’eccellenza della Romagna, salumi, formaggi, olio, liquori, dolci, confetture, mentre Slow Food avrà a disposizione una grande area in cui presenterà le eccellenze dei formaggi e dei vini italiani, e un ulteriore spazio sarà riservato ai prodotti e ai vini del Delta del Po. Cucina protagonista con il servizio di ristorazione al Pala De Andrè affidato all’Osteria del Gran Fritto di Cesenatico, con i suoi piatti a base di pesce dell’Adriatico e carne del Presidio Bovina Romagnola, ma anche con l’interpretazione di un piatto storico della riviera romagnola, il brodetto, da parte di due apprezzati chef: Marco Cavallucci del Ristorante La Frasca di Milano Marittima (Ravenna) ed Elio Bison del Ristorante La Zanzara di Codigoro – Lido di Volano (Ferrara). VENTOTTO VOLTE “AMBRA” – Edizione numero 28 per la festa con cui Talamello, nell’entroterra riminese, festeggia, domenica 10 e 17 novembre, la sua “ambra” (termine con cui Tonino Guerra definì, per il suo particolare colore, il formaggio stagionato nelle fosse di roccia arenaria del paese). Nelle due domeniche il suggestivo borgo diventerà una vera e propria terrazza del gusto, dalla quale si potrà anche ammirare il paesaggio del Montefeltro. Negli stand gestiti dalla Pro Loco, oltre che nei ristoranti del centro, si troveranno appetitosi e originali menu a base di formaggio di fossa. Sono inoltre previste degustazioni dell'”Ambra di Talamello” con i vini gemellati a cura del sommelier del Montefeltro presso la fossa “Gig ad Tachi”. Come in ogni edizione, saranno proposti i “gemellaggi gastronomici” con altre produzioni tipiche e tradizionali d’Italia. Gli alunni della scuola primaria a tempo pieno di Talamello, in veste di miniguide turistiche, accompagneranno i visitatori alla scoperta del patrimonio artistico delle fosse. Incontri, conferenze e spettacoli arricchiranno come di consueto le giornate della fiera. “TI CUOCIAMO PRETI E VESCOVI” -Seconda tappa di November Porc 2013, sabato 9 e domenica 10, a Polesine Parmense, con protagonista, domenica, un altro “peso massimo” della norcineria emiliana, un “Prete” (salume, consumato cotto, ottenuto dallo stinco anteriore del maiale) di diversi quintali, che verrà preparato in mattinata e distribuito nel primo pomeriggio al pubblico nel centro di Polesine. Anteprima venerdì 8, con il concerto della Corale Verdi (in occasione del Bicentenario Verdiano) e a seguire degustazione di piatti locali nelle tensostrutture del centro. Nel primissimo pomeriggio di sabato apertura dei mercati di prodotti tipici, e alle 18, al via anche gli stand gastronomici, mentre dalle 21, per i più giovani, musica con dirette Radio e band, con la preparazione di piatti tipici e stuzzichini (fra cui l’ormai famoso takeaway McPorc, ovvero panini “american style” e hamburger con prodotti della Bassa). Domenica, dalle 9 alle 20, si potrà fare la spesa dei prodotti tipici della Bassa Parmense, dal Culatello agli anolini. Ad arricchire le giornate, intrattenimenti per tutti (gruppi musicali e folkloristici, preparazione di specialità, ecc.) spazi e animazione per i più piccoli e divertimento per gli adulti, senza trascurare il classico “tiro al salame”. BACCANALE 2013 – E’ “Bacco in cucina. Vino da bere, vino da mangiare” il tema dell’edizione 2013 di Baccanale, l’annuale rassegna enogastronomica e culturale ospitata quest’anno a Imola dal 9 al 24 novembre. Ricco e interessante, come sempre, il calendario di eventi ed appuntamenti. Sarà possibile degustare i “menu del Baccanale” ispirati al tema 2013, in una cinquantina di ristoranti di Imola e dei Comuni limitrofi ed apprendere i segreti del buon cibo in sette scuole di cucina. Da non perdere anche “Sfrigolando”, che propone cibo di strada da gustare passeggiando, sabato 9 (ore 15-22) e domenica 10 (ore 9-20), al mercato ortofrutticolo (viale Rivalta). Nella galleria del centro cittadino si svolgerà, sabato 9 e domenica 10 novembre, dalle 9 alle 19, “Dalla terra alla tavola” la vendita diretta, da parte di una trentina di produttori locali, di formaggi freschi e stagionati, insaccati, frutta e verdure di stagione, uova e pollame, vini, olio e confetture. A questa mostra mercato è abbinato, negli stessi giorni e spazi, “Sapori e saperi di oggi e di ieri”, altra mostra mercato con funghi e tartufi, salumi e sottaceti, olio e Aceto Balsamico, curata dalla Pro Loco. A Baccanale si parte subito con “Cantine in tavola e a tavola in cantina”, una serie di incontri dal 9 al 24 novembre che coinvolgeranno oltre venti fra ristoranti, bar, enoteche e trenta cantine del territorio, per dare vita ad un gemellaggio perfetto: la cantina e la tavola. Per tutto il periodo del Baccanale, dal lunedì al venerdì dalle 18, e sabato e domenica dalle 16, in Piazza Medaglie D’Oro sarà allestita “L’Osteria dei Colli d’Imola”, dove degustare ed acquistare i vini “Etichetta del Baccanale” prodotti dal Comitato DOC Colli d’Imola, abbinati alle specialità gastronomiche della Strada dei Vini e dei Sapori Colli d’Imola. Da segnalare inoltre, domenica 10 novembre, all’Enoteca regionale di Dozza, dalle ore 15, la degustazione “B.I.G. wines: Bulgaria, Italia e Grecia nel calice”, mentre per quanto riguarda gli incontri dedicati al vino si comincia domenica 10 novembre, alle ore 10,30, nella biblioteca comunale con “Non si mangia senza vino: le osterie imolesi”, che presenta luoghi, sapori e personaggi delle antiche osterie di Imola come emergono nell’Archivio storico comunale; a seguire degustazione del vino “Bottiglia del Baccanale”. Anche quest’anno il Baccanale assegnerà il premio “Garganello d’oro” alla promozione della cultura del cibo, consegnato domenica 17 novembre (ore 16,30, Teatro Comunale) allo chef americano Michael White, per sette anni collaboratore del ristorante San Domenico di Imola, dove ha appreso i segreti della grande cucina sotto la guida di Valentino Marcattilii. Nell’occasione verrà proiettato il filmato “Taste memory. Il sapore emiliano romagnolo nel mondo. La storia di Michael White”, realizzato da Mauro Bartoli per il Comune di Imola, in collaborazione con Regione Emilia Romagna – Assessorato al Turismo e della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola. Al termine della cerimonia, alle ore 18 in piazza Abate Ferri, antistante il teatro, si potranno degustare alcune delle eccellenze dell’Emilia Romagna, proposte da alcune aziende protagoniste del filmato “Taste Memory”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.