Torna la gotta: un tempo “malattia dei re” ora effetto della crisi


Una volta era nota come la ‘malattia dei Re’, o comunque di quei pochi privilegiati che potevano permettersi ricchi pasti. Oggi invece la gotta torna a colpire, ma lo fa soprattutto tra le persone con un basso livello di istruzione e di occupazione, che spesso seguono una ‘cattiva’ alimentazione. A dirlo sono gli esperti della Società italiana di reumatologia (Sir), che hanno aperto oggi a Milano il loro congresso nazionale. A soffrire di gotta sono oltre 500 mila italiani, soprattutto uomini oltre i 40 anni e donne in post-menopausa, “ma potenzialmente più di 5 milioni potrebbero svilupparla. Tanti sono infatti – dicono i reumatologi – i soggetti che presentano elevati livelli di acido urico nel sangue, causa diretta della comparsa della malattia, spesso in associazione con un disordine metabolico più generale come obesità, dislipidemia, iperglicemia, ipertensione”. In genere gli attacchi di questa malattia “interessano inizialmente l’alluce, successivamente si estendono a caviglie, gomiti e ginocchia, spalle o polsi che si gonfiano e arrossano procurando forti bruciori. L’incidenza di questa patologia è in costante aumento a causa dell’invecchiamento della popolazione e dei tassi crescenti di obesità e diabete tra la popolazione, oltre che della diffusione di alcune classi di farmaci”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.