Trattori, i dati sugli incidenti. In otto mesi 127 morti

Aziende Agricole 1
In otto mesi del 2009 (da maggio alla fine dell’anno) in Italia ci sono stati 211 incidenti con trattori agricoli che hanno provocato con 127 morti (99 i conducenti) e 113 feriti. Il dato e’ riportato dall’ Osservatorio Il Centauro-Asaps (Amici polizia stradale) secondo cui, tra le regioni, al primo posto c’e’ l’Emilia-Romagna con 36 incidenti, seguita da Lombardia con 17 e Toscana e Campania con 16. Ultima la Valle d’Aosta con uno solo. Dei 211 incidenti (in media 26 al mese) 137 (65%), sono avvenuti nell’area agricola (campi, frutteti, boschi). Tra i morti ci sono stati anche tre bambini trasportati. In 80 incidenti i coinvolti erano over 65 (38%), gli stranieri 14 (6,6%). 106 sinistri (50%), sono avvenuti al Nord, 41 al Centro (19%) e 64 al Sud (30%). ”Per avere una esatta connotazione della gravita’ di questo fenomeno – ha rilevato il presidente dell’Asaps, Giordano Biserni – si consideri che nel giugno 2009 le vittime per incidenti con trattori sono state 31 mentre sulle autostrade italiane sono state 29”. Pur tenendo conto del fatto che il maggior numero di incidenti in campagna si e’ verificato nei mesi estivi caratterizzati da una intensa attivita’ agricola – ha sottolineato – ”il dato rimane complessivamente preoccupante. I nostri agricoltori, gia’ al limite nei margini di guadagno, non possono rischiare la vita in questo modo”, ha concluso Biserni, secondo cui ”vanno ricercati i motivi di questo assurdo tragico risultato che pesa enormemente sulla nostra agricoltura”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.