Tre Regioni insieme per rilanciare dieci parchi e favorire il turismo


Liguria, Toscana ed Emilia-Romagna insieme per promuovere dieci parchi, soprattutto della dorsale appenninica, un’area dalle straordinarie risorse naturali, storiche e paesaggistiche in una posizione strategica, a meta’ tra due importanti bacini del turismo balneare (Tirreno e Adriatico), vicina a citta’ come Genova, Firenze e Bologna. L’intesa – fa sapere la Regione Emilia-Romagna – e’ stata firmata oggi a Sarzana dagli assessori all’ambiente della Liguria (Franco Zunino), dell’Emilia-Romagna (Lino Zanichelli) e della Toscana (Marco Betti): punta in particolare ad avviare progetti comuni per la tutela della biodiversita’, il turismo sostenibile, la gestione e la difesa integrata del territorio, il recupero delle tradizioni storiche e culturali locali. La collaborazione fra le tre Regioni era iniziata alcuni anni fa con un progetto pilota (Una citta’ di villaggi tra pianura padana e Tirreno) e ora il lavoro comune verra’ esteso. ”Insieme – ha spiegato Zanichelli – potremo fare quello che spesso i singoli Enti Parco singolarmente non riescono a fare, e che invece rappresenta un motore di sviluppo locale fondamentale: azioni coordinate di valorizzazione turistica, di difesa delle risorse naturali, di qualificazione del patrimonio storico”. L’Emilia-Romagna ha stanziato per lo sviluppo dei parchi regionali oltre 21 milioni con il Programma ambientale 2009-11, impegnata con altre Regioni a dar vita ad un sistema di ”aree protette di mare e d’Appennino”. Nella parte occidentale, il nuovo sistema coinvolge Liguria e Toscana ruotando attorno ai Parchi nazionali dell’Appennino Tosco Emiliano e delle Cinque terre, in Romagna invece interessa a nord il Veneto, a sud le Marche e la Toscana, compreso il primo parco interregionale italiano del Simone e Simoncello, che si e’ aggiunto alle Foreste Casentinesi e al Parco del Delta del Po con l’arrivo dei sette comuni dell’Alta Valmarecchia appena passati dalle Marche all’Emilia-Romagna. Presenti alla firma anche Franco Bonanini e Fausto Giovannelli, presidenti dei Parchi nazionali delle Cinque Terre e dell’Appennino Tosco-emiliano, poi Walter Baruzzo, presidente del Parco regionale Monte Marcello Magra e Matteo Tollini di Legambiente nazionale. Coinvolti anche i parchi delle Alpi Apuane, di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli, dell’Alto Appennino Modenese, delle Valli del Cedra e del Parma.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.