Trentino: fra 20 anni calo di rendimento per vite e melo

Nel 2030, in Trentino, sarà più caldo, le piante saranno sottoposte a maggiore stress e gli agricoltori dovranno fare i conti con specie di insetti e malattie delle piante che si saranno ambientate alle nuove condizioni. In particolare ci sarà una diminuzione della produttività su vite e melo. Questi i primi verdetti del progetto ‘Envirochange’ che ha visto protagonista un team di ricercatori della Fondazione Edmund Mach di San Michele in collaborazione con i colleghi della Fondazione Kessler, dell’Università di Trento e del Politecnico federale di Zurigo e del Volcani Center in Israele. I ricercatori hanno realizzato uno strumento hi-tech, chiamato ‘Enviro’, che permette di simulare il cambiamento climatico dei prossimi anni prendendo spunto da un database provinciale. Queste previsioni permetteranno di gestire al meglio la situazione – dicono i ricercatori – perché aiuteranno a capire e controllare l’andamento di eventuali malattie delle piante o l’insediamento di nuovi insetti dannosi. “Con le nuove condizioni – afferma Ilaria Pertot, ricercatrice del Centro Ricerca e Innovazione Fem che ha coordinato il team del progetto – gli agricoltori dovranno cambiare le loro strategie di difesa, le piante saranno maggiormente sotto stress e di conseguenza con minori capacità di auto-difesa contro alcune malattie. Non solo, c’é la possibilità che si insedino nuove specie grazie ad un clima più caldo e anche ai maggiori scambi alla globalizzazione, come accaduto negli ultimi anni con la Drosophila suzukii”. “Infine – conclude la ricercatrice della Fondazione Mach – è stato rilevato che potrebbe aumentare il rischio di presenza di micotossine nell’uva”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.