Trremoto: cooperazione stanzia 10 milioni di euro per imprese agricole

La cooperazione si mobilita e fa sistema per sostenere la ripresa delle aziende e delle cooperative agricole danneggiate dal terremoto. Ammontano complessivamente a dieci milioni di euro le risorse messe a disposizione delle aziende agricole socie di cooperative aderenti a Confcooperative con sedi o strutture produttiva nel cratere del terremoto. Il plafond è stato costituito dalle federazioni regionale e nazionale delle banche di credito cooperativo, da Cooperfidi e Fondosviluppo, che ieri a Bologna hanno firmato un protocollo d’intesa con Confcooperative Modena e Confcooperative Emilia-Romagna. «Obiettivo dell’accordo è alleviare le possibili tensioni finanziarie delle imprese agricole che, a causa delle gravi difficoltà provocate dal sisma e dall’attuale contesto economico negativo, stanno registrando problemi di liquidità in attesa di ricevere il pagamento dei prodotti conferiti alle nostre cooperative – spiega il direttore di Confcooperative Modena, Cristian Golinelli – Le cooperative agroalimentari nostre aderenti colpite dal terremoto sono undici; operano nei settori ortofrutticolo, cerealicolo e lattiero-caseario e hanno riportato un danno complessivo stimato in trenta milioni di euro tra le lesioni subite da strutture produttive, fabbricati rurali, macchinari, attrezzi e perdita di prodotto. Sono oltre 3 mila, invece, le aziende agricole socie di queste cooperative, alcune centinaia delle quali danneggiate dal sisma». Le banche di credito cooperativo aderenti alla federazione regionale (a Modena Emil Banca, Banca di Cavola e Banca Centro Emilia) anticiperanno alle aziende agricole socie di cooperative aderenti a Confcooperative il valore della liquidazione nella misura massima del 90 per cento a un tasso di interesse particolarmente vantaggioso. Cooperfidi Italia, il consorzio di garanzia promosso da Agci, Confcooperative e Legacoop, si impegna invece a vagliare le richieste di finanziamento in tempi rapidi e a offrire una garanzia del 30 per cento. Infine Fondosviluppo, la società che raccoglie il 3 per cento degli utili annui delle cooperative e li reinveste nella promozione e sviluppo della cooperazione creando nuove opportunità di lavoro e impresa, si impegna ad abbattere il tasso di interesse del finanziamento. Come dicevamo, le risorse rese disponibili dal sistema cooperativo ammontano in tutto a dieci milioni di euro; ne beneficeranno le aziende agricole socie di cooperative aderenti a Confcooperative con sedi o strutture produttive situate nel territorio interessato dal sisma.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.