Truffa prodotti bio: i commenti del mondo agricolo


Venivano venduti come prodotti biologici certificati, sicuri, controllati. Ma non lo erano affatto. La scoperta della maxi truffa alimentare da parte della Guardia di Finanza di Verona viene accolta con unanime indignazione e allarme dal mondo agricolo che, plaudendo all’impegno delle Fiamme Gialle, sottolinea il peso del danno economico e di immagine per uno dei segmenti più vivaci dell’agroalimentare e dell’economia italiani. L’Italia, ricordano le organizzazioni agricole, detiene il primato europeo nel bio per numero di produttori certificati e per ettari di terreno coltivati. “Più della metà degli italiani – sottolinea la Coldiretti – acquista oggi prodotti biologici, (+11,5% consumi primo quadrimestre 2011). Diventa dunque sempre più importante non abbassare la guardia sul fronte dei controlli, anche alla luce di un aumento del 49% delle importazioni nel 2010”.
“Una grande truffa che danneggia i consumatori alla ricerca dei prodotti di qualità, rischia di creare ulteriore sfiducia nei cittadini sulla trasparenza dei mercati e penalizza pesantemente i tanti produttori biologici seri che con impegno operano per fornire prodotti di pregio e migliorare l’ambiente” commenta la Confederazione italiana agricoltori (Cia), sulla stessa linea Confagricoltura secondo la quale “L’operazione della Guardia di Finanza fa bene al settore del biologico ed ai consumatori”. Il bio, ricorda l’associazione agricola, “non è più un settore di nicchia, per questo, conclude Confagricoltura, diventa essenziale combattere le truffe che rappresentano “un enorme danno economico e di immagine”.
Secondo Copagri, infine, non bisogna “abbassare la guardia” sulla contraffazione, vero e proprio “delitto” contro l’economia e l’agroalimentare italiano. “La crisi economica – conclude poi Copagri – può diventare un terreno ancora più fertile per le truffe ed è quindi necessario prevenire e reprimere, “evitando che i responsabili, una volta scontata la pena, possano rientrare nel circuito commerciale”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.