Tuscia, api senza miele a causa maltempo


Le api della Tuscia, come quelle di gran parte d’Italia, sono ”disoccupate” a causa delle piogge incessanti durante la fioritura primaverile delle piante, che le lascia senza nettare. A lanciare l’Sos e’ la Coldiretti di Viterbo, secondo la quale ”il maltempo sta impedendo il lavoro delle api che non riescono a raggiungere il polline dei fiori, indispensabile per la produzione del miele e la riproduzione delle stesse piante”. ”In pericolo – sottolinea Coldiretti – ci sono 57 miliardi di api italiane e quasi 1,2 milioni di alveari, che producono 20 milioni di chili di miele, oltre ad offrire ‘gratuitamente’ l’impollinazione alle piante agricole. Un servizio che vale 2,5 miliardi di Euro l’anno”. ”Nonostante la stagione ricca di fioriture, l’effetto piu’ immediato del maltempo – afferma Gabriel Battistelli, direttore di Coldiretti – e’ una probabile riduzione della produzione di miele di circa 5 milioni di chili rispetto al 2009. Il rischio e’ che per soddisfare i consumi degli italiani(circa 600 grammi pro-capite), si ricorra a importanzioni di bassa qualita”’. ”Il nostro consiglio – aggiunge Leonardo Michelini, presidente della Coldiretti viterbese – e’ quello di verificare attentamente l’etichetta sulle confezioni o, meglio ancora rivolgersi direttamente agli apicoltori, come gia’ fanno il 29% dei consumatori”. Nel Lazio gli apicoltori sono circa 7mila e accudiscono tra le 70 e le 80 arnie. Il potenziale della produzione di miele e’ di circa 1.700 tonnellate, per un giro d’affari di 5 milioni di euro l’anno. Nella Tuscia, grazie all’integrita’ ecologica di vasti territori e la varieta’ degli habitat si producono alcuni dei migliori mieli nazionali. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.