Tutto pronto per Macfrut e il 6 ottobre anteprima con il Summit Europeo della Frutta

MacfrutConto alla rovescia per la 26a edizione di MACFRUT che mercoledì 7 ottobre sarà inaugurata nel quartiere fieristico di Cesena dal Ministro delle Politiche Agricole Luca Zaia.
MACFRUT è la rassegna internazionale specializzata, che rappresenta il più importante evento fieristico del Mediterraneo, dedicato all’intera filiera ortofrutticola e uno degli appuntamenti principali a livello mondiale del settore.
L’ortofrutticoltura per l’Italia vuol dire una produzione di oltre 25 milioni di tonnellate con una PLV (Produzione Lorda vendibile) intorno agli 11,4 miliardi di Euro con un fatturato sui 22 miliardi e un export di 3,4 miliardi, dei quali oltre 2,4 provengono da frutta ed agrumi.
Ma dopo un buon 2008, il settore inizia ad avvertire la crisi. «Oggi parlerei di ortofrutta a due velocità –sostiene Domenico Scarpellini, Presidente di Cesena Fiera, che organizza Macfrut- i produttori ortofrutticoli risentono di prezzi bassi e aumento dei costi, le imprese di macchinari e lavorazione “stanno meglio” e, seppure si sentano alcuni scricchiolii, parecchie aziende investono e rinnovano».
Un elemento che a Macfrut farà riflettere operatori ed esperti viene dai dati di Fruitimpresa. Da gennaio a giugno 2009, per la prima volta, il saldo fra i volumi esportati e le quantità importate presenta un deficit di -238.027 tonnellate, dovute all’export di 1.608.883 tonnellate (-11,7% sui primi 6 mesi del 2008) e all’import di 1.846.910 tons. (+14,1% sul 2008): nel 2008 il saldo era del più 203.834 tonnellate.
Il comparto agrumicolo ha visto quasi dimezzato l’export (da 172.700 a 94.427 tonnellate) e più che raddoppiato l’import (da 114.636 a 227.951 tonn). In valore, la bilancia commerciale ortofrutticola risulta ancora positiva (77,1 milioni di Euro contro 471,3 del 2008), nonostante l’export abbia segnato in totale un -13,6% e l’import +12,2%. In totale, nel periodo gennaio-giugno 2009, l’ortofrutticoltura italiana ha esportato per 1,5 miliardi di Euro contro 1,7 del 2008 ed importato per 1,4 miliardi di Euro contro 1,2 del 2008.
Un altro segnale. Ogni famiglia italiana, nel primo quadrimestre 2009, ha consumato in media 3,7 chili in meno di frutta e verdura rispetto all’analogo periodo del 2008.
I dati dell’Osservatorio dei consumi ortofrutticoli delle famiglie italiane di Macfrut riferiti ai primi 4 mesi del 2009, denotano che aumentano le famiglie acquirenti (+3,8% sul 2008) però cala l’acquisto medio per famiglia, che scende a 117,8 kg (-3,04% sui 121,5 kg del 2008). In flessione anche la spesa media: 189,90 Euro contro 193,90 del 2008 (-2,06%).
MACFRUT 2009 avrà una anteprima martedì 6 ottobre con il Summit Europeo della Frutta strutturato in due momenti: il primo sul “bilancio” della frutta estiva (fragole, pesche e nettarine) e il secondo sulle previsioni per le produzioni di frutta invernale (mele, pere, kiwi e agrumi).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.