Ucraina: Ue, sospese misure emergenza ortofrutta deperibile

Susine ppLa Commissione europea annuncia di aver “sospeso le misure di emergenza (introdotte dopo l’embargo russo) per frutta e verdura deperibile e ora sta cercando di progettare un sistema più mirato”, a causa “di un aumento sproporzionato di richieste per alcuni prodotti”.
Bruxelles nutrirebbe infatti seri dubbi sul fatto che i dati presentati dalla Polonia siano realistici.
La decisione é stata presa – spiega la Commissione europea – “per evitare di compromettere l’efficacia delle misure di emergenza e raggiungere l’obiettivo di stabilizzare i mercati di quei prodotti in tutti gli Stati membri colpiti dall’embargo russo. Bruxelles si impegna quindi a presentare a breve uno schema di intervento più mirato, tenendo in considerazione quanto é avvenuto”.
I dati parlano da soli.
Secondo quanto appreso, l’87% di fondi destinati a sostenere i produttori Ue di ortofrutta deperibile é stato reclamato da produttori polacchi.
Solo per cetrioli e cetriolini le richieste polacche sono pari al 487% dell’export annuale di tutta l’Ue verso la Russia. Stessa tendenza per cavolfiori e broccoli (il 286% delle esportazioni annuali Ue per la Russia), per i cavoli si raggiunge il 231% dell’export Ue verso Mosca. Quanto alle richieste per i peperoni equivalgono al 62% della produzione annua della Polonia.
Il commissario Ciolos assicura che la Commissione europea rimane impegnata a sostenere quei produttori che hanno improvvisamente perso un importante mercato a causa delle misure russe. Intendo presentare – dice – un nuovo regime nei prossimi giorni più mirato ed efficiente, continuando questo percorso”.
Per le misure introdotte il 18 agosto scorso l’Ue ha messo a disposizione 125 milioni di euro.
Di questi un massimo di 82 milioni di euro è destinato a mele e pere e 43 milioni a pomodori, carote, cavoli, peperoni, cavolfiori, broccoli, cetrioli e cetriolini, funghi, prugne, frutti di bosco, uva da tavola fresca e kiwi.
Un contributo più elevato va a chi é membro di organizzazioni di produttori.

3 Commenti in “Ucraina: Ue, sospese misure emergenza ortofrutta deperibile”

Trackbacks

  1. Ucraina: Coldiretti E-R, stop aiuti colpisce duramente Emilia-Romagna | Con i piedi per terra
  2. Stop aiuti Ue: Rabboni, aiuti a chi ha veramente prodotto e non pezzi di carta | Con i piedi per terra
  3. Embargo russo: Guidi, Bruxelles verifichi e ripensi le misure | Con i piedi per terra

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.