Ue: 161 mln contro malattie e infezioni trasmesse da animali

volpeL’Unione europea ha deciso di destinare nel 2016 circa 161 milioni di euro per sostenere i programmi di protezione della salute umana contro le malattie e le infezioni trasmesse dagli animali, che possono avere un grave impatto non solo sulla salute ma anche sull’economia e il commercio. Lo annuncia la Commissione europea precisando che in totale sono stati selezionati 130 programmi per garantire la sicurezza alimentare e mettere in atto misure di prevenzione, sorveglianza delle malattie e programmi di eradicazione, sia a livello nazionale che europeo.
Da notare che rispetto al 2015, un importo maggiore (7 milioni di euro) é stato stanziato quest’anno per il controllo e la soppressione della peste suina africana. Inoltre – sottolinea Enrico Brivio portavoce della Commissione per il settore – “il contributo europeo ha portato, non solo ad un continuo miglioramento della salute degli animali, ma anche ad una diminuzione del numero di malattie d’origine animale che colpiscono l’uomo. Ad esempio i casi di salmonellosi sono passati da 151.292 nel 2007 a 80.677 nel 2014. La stessa tendenza è stata osservata per la brucellosi e altre malattie animali”.
Un caso particolare riguarda la vaccinazione orale contro la rabbia negli animali selvatici che hanno ottenuto risultati mai raggiunti altrove. Infatti, “il numero totale di casi di rabbia a livello della Ue negli animali selvatici è diminuito in modo significativo passando dagli 814 del 2007 ai solo 216 nel 2014, con pochissimi casi trasmessi all’uomo”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.