Ue: 28 divisi su riforma agricoltura bio, rischio rinvio

logo bio nuovoC’è ancora una forte divisione fra i 28 Stati membri sulla riforma del biologico, tema clou sul tavolo del Consiglio agricoltura in corso a Bruxelles. Il rischio è quello di un rinvio di una decisione a giugno, ma soprattutto che la Commissione europea ritiri la sua proposta. “Abbiamo preso atto delle diverse posizioni e l’orientamento generale non consente una maggioranza qualificata” – ha detto il ministro dell’agricoltura lettone, Janis Duklavs, per la presidenza di turno dell’Ue, al termine del primo giro di tavolo.
“Continueremo a lavorare duramente su questo fascicolo per avvicinarci o conseguire un orientamento generale”, ha aggiunto Duklavs, che punta a centrare un compromesso entro oggi. “Serve un accordo bilanciato fra tutti i soggetti del settore biologico – ha osservato il commissario europeo all’agricoltura, Phil Hogan – che fornisca una semplificazione e certezza delle regole”. L’obiettivo è riuscire a sciogliere i nodi chiave, relativi alla frequenza dei controlli sui produttori e sulla soglia delle sostanze non autorizzate, su cui ormai si discute da mesi. Big come la Germania e la Polonia premono per rinviare una decisione al prossimo Consiglio dei ministri dell’agricoltura dei 28 a giugno. Una mossa che secondo fonti Ue “non risolverebbe i problemi sul tavolo”, ma implicherebbe invece il rischio che la Commissione Ue ritiri la sua proposta di riforma, “in assenza di progressi significativi” sul dossier. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.